martedì 31 maggio 2011

Inter, Motta: 'Sogna la Roma'..!

«Non nascondo che giocare nella Roma sia sempre stato il suo sogno». Così Dario Canovi, esperto di mercato italiano e internazionale, parla del futuro di Thiago Motta. Il centrocampista potrebbe lasciare l'Inter. «L'Inter forse non si rende conto fino in fondo del valore del giocatore - spiega Canovi a TeleRadioStereo - a mio avviso è sottovalutato, rende facile la vita dei compagni, fa correre il pallone e gli avversari, a vuoto. Diego Milito per esempio ha sfruttato alla perfezione, coi suoi movimenti, i lanci intelligenti. Non so se rimarrà all'Inter, lo accerterò nei prossimi giorni».
Canovi racconta: «Lui viene da Sao Paulo, più o meno da quello che viene definito il calcio gaucho, conosceva bene la Roma di Falcao e Cerezo. E poi è un grande ammiratore di Totti e De Rossi, alcuni giorni fa mi parlava molto bene di Aquilani, che aveva visto spesso quando giocava proprio nella Roma. La sua ammirazione per la Roma è quella di un appassionato di calcio. Roma è una grande piazza. Senza ovviamente togliere niente all'Inter, grandissima società. Guadagna troppo? Non guadagna più di tanti altri giocatori di cui si parla. Il costo del cartellino invece dovrebbe farlo l'Inter»..!

La Roma di Sabatini: Luis Enrique e due colpi..!

È allo studio la soluzione legale per delegare i poteri di firma necessari a formalizzare le prossime mosse di Sabatini prima dell'avvento degli americani. Dal contratto del nuovo allenatore Luis Enrique ai primi acquisti. A ricevere le deleghe non sarà un avvocato perché lo vietano le regole dell'albo. Dovrebbe quindi essere cooptato nel cda della Roma un nuovo membro esterno, di comune gradimento della banca e degli americani: al vaglio c'è una rosa di nomi.
Sabatini è pronto a illustrare il suo programma a chi c'è e a chi arriverà. Rassicurerà Totti, tratterà il rinnovo con De Rossi e guarderà Vucinic negli occhi per capire cosa ha in testa per il suo futuro, chiuderà subito due-tre acquisti già bloccati: il primo è l'argentino Alvarez del Velez. L'agenda del ds è fittissima e sempre soggetta a cambiamenti. Non è detto che voli in Spagna da Luis Enrique: lo ha già incontrato la scorsa settimana e convinto ad accettare la proposta giallorossa. Nei prossimi giorni Sabatini parlerà comunque con Deschamps e Pioli per liberarli da ogni vincolo. La Roma la sua scelta l'ha già fatta e ora va soltanto formalizzata: Luis Enrique concluderà la sua esperienza al Barcellona B domenica prossima e a questo punto deve solo firmare il contratto. Da segnalare lo sbarco nella Capitale del presidente del Porto, arrivato ieri insieme alla moglie. Visita di piacere? Probabile. Il suo allenatore Villas Boas alla Roma ha già detto no..!

Ag. Kranjcar: 'Roma? Gli piacerebbe'..!

L'agente di Niko Kranjcar ha rilasciato un'intervista a Forzaroma.info. "Devo ancora confrontarmi con il Tottenham, che non ha ancora deciso se privarsi o meno di Niko. Credo che tutto dipenda da che fine farà Modric, per il quale gli Spurs hanno ricevuto varie offerte e stanno valutando se venderlo. La Roma sarebbe una destinazione gradita, come ve ne sono molte altre in giro per l’Europa. Credo, però, che dalle parti di Trigoria abbiano altri problemi a cui pensare, visto che non si sa ancora chi saranno i dirigenti. Ribadisco, in ogni caso, che sono state spese molte parole sui giornali riguardo al ragazzo, ma di ufficiale non c’è nulla"..!

La Roma investe sui giovani: sì, ma degli altri..!

Sabatini e Baldini sono al lavoro per costruire una Roma baby e rifondare il settore giovanile. Tanti sono i calciatori, divenuti poi campioni, sfornati a Trigoria negli ultimi trent'anni: Bruno Conti, Di Bartolomei, Giannini, fino ad arrivare ai Totti, De Rossi ed Aquilani. L'altro De Rossi, Alberto, attuale allenatore della Primavera giallorossa, ha vinto l'ultimo scudetto di categoria nel 2005 grazie ai gol di Okaka, ai muscoli a centrocampo di Galloppa, Virga e Greco ed alle prodezze di quel portiere (finito chissà dove) di nome Pipolo. Talenti che non hanno rispettato le attese e stanno continuando la loro carriera in altre società. Ora occorre una sterzata, e gli americani preparano l'innesco già partendo dal primo team: non è un caso che il tecnico prescelto sia Luis Enrique, uomo abituato a lavorare e crescere i giovani.
Alberto De Rossi, invece, presto firmerà il nuovo contratto e gli verrà proposto il ruolo di capo del settore giovanile. A quel punto lavorerebbe nello stesso ufficio che fu per tanti anni di Bruno Conti, il quale, nel frattempo, sta pensando se accettare la proposta di Baldini di diventare una sorta di ambasciatore giallorosso. Per il ruolo di direttore tecnico, infatti, si sta sondando Angelo Peruzzi. La panchina di De Rossi senior, invece, dovrebbe esser affidata di diritto ad Andrea Stramaccioni, mister degli Allievi. Tuttavia a causa dei rapporti delicati tra i due, è possibile che questi saluti Trigoria e si accasi in un altro club.
Intanto, il taccuino di Sabatini conta pagine e pagine di talenti sparsi in tutto il mondo. I sudamericani Lamela, Alvarez, Fernandez, Paredes, Casemiro, certo, ma piace anche il talento del Pescara Marco Verratti: finalmente un italiano. Già, perchè, effettivamente si sente parlare troppo poco dei talenti nostrani, come quelli cresciuti a Trigoria ed andati a far esperienza fuori. Tra questi ci sono ottime speranze. Bertolacci, ad esempio, è stato autore di un'ottima stagione al Lecce: tuttavia nonostante la prima squadra sia alla ricerca di rinforzi a centrocampo, l'idea del club ad oggi sembra quella di concedergli un'ulteriore esperienza, magari sempre in Puglia, questa volta in comproprietà.
I giocatori italiani, infatti (è inutile nasconderlo), sono trattati in maniera diversa rispetto i loro coetanei stranieri: crescono più lentamente, sono labili sotto il profilo psicologico, dicono gli addetti ai lavori. Chissà. Un'altro ragazzo utile ai giallorossi può essere Alessandro Crescenzi, classe '91, terzino in prestito al Crotone. E' smanioso di farsi conoscere dai nuovi proprietari, in Calabria è stato il motorino della fascia, proprio la zona del campo dove quest'anno è venuto a mancare, causa rendimento al di sotto delle attese, John Arne Riise. Nonostante ciò, si parla al massimo per lui di un ritiro a Riscone con i grandi ma nulla di più. Lo stesso dicasi per Pettinari, già a segno due anni fa in Europa League e persosi per strada a Siena.
Nella rosa dell'attuale Primavera, infine, si stanno mettendo in luce i vari Pigliacelli, Viviani, Antei, Florenzi e Caprari, quest'ultimo mandato in campo tra l'altro da Montella in Champions League a Donetsk. Anche loro sono pronti con le valigie: troppo avanti con l'età ormai per giocare con i giovani, inesperti (secondo i dirigenti) per provare ad entrare tra i big della Roma. Eppure meriterebbero tutti una chance. In fin dei conti la rivoluzione del settore giovanile fonda le proprie basi sul concetto d'investire in casa propria. Come il Barcellona, grazie alla 'cantera' di Luis Enrique, che concluderà il suo percorso spagnolo domenica prossima e poi si accaserà a Roma: due Champions League vinte in tre edizioni, a pensarci bene, non sono poche. Coraggio..!

Roma: Montali si sente già un ex..!

Gian Paolo Montali ha atteso il verdetto di via Pinciana nella sua casa di Parma, dove si era rifugiato dopo aver assistito alla finale di Champions. Pur non ricevendo alcuna comunicazione ufficiale in merito all'incontro Sabatini-Baldissoni-Cappelli, ne era comunque venuto a conoscenza e aveva intuito che da quella riunione sarebbe dipeso anche il suo futuro. Gli è bastato leggere le prime dichiarazioni di Sabatini nel pomeriggio sulle agenzie, per rendersi conto che la sua avventura a Roma era giunta al capolinea. A pagare l'inevitabile legge del cambio di proprietà, quindi, sarà proprio lui, che solo il 22 febbraio sembrava invece essere l'uomo forte che avrebbe agito, per conto della banca, a stretto gomito con DiBenedetto. Strano uscire di scena in questo modo, soprattutto quando per tre mesi era stato considerato invece l'unico intermediario per squadra e tecnico tra vecchia e nuova gestione. Da giorni, l'attuale direttore operativo aveva fatto trapelare come fosse disposto a farsi da parte se la sua presenza non fosse stata considerata compatibile con il nuovo progetto. Ma quando lo aveva fatto presente alla banca, era stato invece rassicurato del contrario.
Eccezion fatta per il veto di Sabatini - del quale era a conoscenza da tempo e con il quale, invano, aveva cercato attraverso mediatori un colloquio chiarificatore - Montali confidava nella figura di Baldini, che da quanto era venuto a sapere aveva speso parole d'elogio nei suoi confronti anche con alcuni rappresentanti di Unicredit. Tra l’altro, i due avevano avuto modo di apprezzarsi ai tempi del Parma post-calciopoli, quando l'attuale manager dell'Inghilterra aveva proposto Montali per la presidenza del club. Stima contraccambiata qualche tempo dopo, quando era toccato a Montali suggerire con insistenza il nome di Baldini come successore di Blanc alla Juventus (incarico poi rifiutato per motivi di opportunità, ndc), tanto da rischiare di compromettere i rapporti con John Elkann.
Alla luce di quanto accaduto ieri - con l'atto di forza di Sabatini appoggiato da Baldini - Montali si è visto spiazzato e deluso da quello che considera a tutti gli effetti un voltafaccia. Che l'aria nei suoi confronti stesse cambiando, l'ex ct dell'Italvolley lo aveva già percepito dopo Roma-Sampdoria, quando alcune dichiarazioni dell'avvocato Cappelli lo allontanavano dall'orbita Unicredit. L'ulteriore conferma l'ha avuta nell'ultimo weekend a Londra quando il mancato vis a vis con Baldini ha fotografato la situazione. Gli ultimi due giorni li ha trascorsi a Parma, in attesa che il telefonino squillasse. Poi ieri sera è tornato a Roma ma di notizie ufficiali, fonte Unicredit, nemmeno l'ombra. Oggi sarà a Trigoria, come se nulla fosse accaduto, in attesa che qualcuno gli comunichi quello che ha capito da molto tempo..!

La Roma su Verratti: Sabatini ha fretta..!

La Roma è pronta a chiudere per il 19enne centrocampista del Pescara Marco Verratti. Il club giallorosso segue il ragazzo ormai da un paio d'anni ed era finito già sul taccuino di Pradè.
Sul giocatore, però, è piombato anche il Napoli, società con la quale i giallorossi si stanno contendendo inoltre Lamela. Per questo motivo, Sabatini ha fretta di siglare l'affare e conta d'incontrare il club abruzzese e l'entourage del centrocampista nei prossimi giorni..!

domenica 29 maggio 2011

Calciomercato Roma..Esclusivo agente Cicinho tra futuro e Luis Enrique..!

Oggi il sito globoesporte.com ha parlato di una conferma sicura da parte della Roma per Cicinho. Il terzino destro rientrerà dal prestito al Villarreal e le sue propensioni offensive potrebbero essere l’ideale se, come sembra, sulla panchina dei giallorossi dovesse sedersi Luis Enrique che, come Guardiola, ama puntare su terzini di spinta. “Vediamo chi sarà l’allenatore – esordisce in esclusiva a Calciomercatoweb.it Ricardo Sarti, agente del terzino brasiliano -. Se sarà veramente Luis Enrique potrebbe essere un bene per Cicinho visto che predilige un calcio offensivo”. Il giocatore ha da poco archiviato i sei mesi al Villarreal. “E’ stato bene, una bella squadra ed una bella città, ma adesso ha voglia di tornare alla Roma. Stiamo tornando in Brasile, ancora non ho parlato con la nuova dirigenza, aspettiamo la prossima settimana”..!

Dal Brasile: Roma su D'Alessandro..!

Il Sud America è terra di conquista per Walter Sabatini, ds della squadra giallorossa, ma mentre tutti si aspettano l'assalto finale al talentino Lamela, spunta una voce curiosa riguardante Andres D'Alessandro, esperto fantasista dell'Internacional, che secondo Globoesporte potrebbe finire nella Roma 2011/2012
Era l'erede designato di Diego Maradona, il nuovo astro nascente del calcio argentino, si è rivelato invece solo un buon giocatore, che si è espresso al meglio solo in patria e nel campionato brasiliano.
L'arrivo dell'argentino potrebbe esser agevolato dal rapporto poco sereno con il tecnico dell'Internacional Paulo Roberto Falcão, che nell'ultimo allenamento ha cacciato D’Alessandro e il difensore Juan, protagonisti di un prolungato battibecco.
L'argentino, molto contrariato, ha abbandonato il campo rilasciando dichiarazioni polemiche ai media brasiliani..!

Roma: 'Pizarro resta al 100%'..!

Le ultime parole famose della stagione romanista 2010-2011, rilasciate prima di chiudere per qualche settimana i cancelli di Trigoria (la squadra si ritroverà al ‘Fulvio Bernardini’ i primissimi giorni di luglio in vista i preliminari di Europa League), sono state quelle di David Pizarro, uno dei senatori del gruppo storico giallorosso. Un gruppo, quello rappresentato dal Pek, che ha regalato tante soddisfazioni ai tifosi negli ultimi cinque anni, conquistando tre coppe, centrando due qualificazioni ai quarti di Champions e sfiorando due scudetti, ma che agli albori della nuova era americana sembra aver chiuso il proprio ciclo.
Le parole di ieri del regista cileno parevano profilare all’orizzonte un ricambio generazionale. Pizarro ha definito “decisamente negativa” la stagione della Roma (difficile fare altrimenti) e la sua personale, dandosi un sonoro “4” in pagella. Ma soprattutto il Pek ha constatato quanto fosse difficile la condizione di incertezza creatasi all’interno della squadra in attesa delle decisioni della nuova società.
Ma a destare sorpresa sono state soprattutto le voci degli ultimi giorni a proposto di un probabile addio del cileno, che non sarebbe considerato al centro del nuovo progetto tecnico. Eppure in questa stagione fallimentare il Pek, sebbene con alti e bassi dovuti anche agli infortuni, ha sempre dato l’impressione che la Roma non potesse prescindere dalla sua sapiente regia in mezzo al campo. Romanews.eu ha quindi contattato l’entourage del giocatore, che ha tranquillizzato gli estimatori del Pek sostenendo che di sicuro Pizarro non lascerà la Roma. C’è stata una offerta dell’Olympiakos che è stata rifiutata dal centrocampista, non interessato ad un’esperienza in Grecia. Alla domanda su quanto siano reali le voci di una mancata riconferma del cileno, le fonti vicine al giocatore hanno ribadito che David Pizarro di sicuro farà parte del progetto giallorosso anche il prossimo anno. Semmai non sono sicure altre cose. Non è stato quindi smentito l’ipotetico scetticismo della futura dirigenza sul nuovo ruolo del cileno. Che rimarrà alla Roma, non sappiamo se per la felicità o meno di chi sta per sbarcare a Trigoria..!

Roma su Lamela: Offerti 15 milioni..!

Erik Lamela. Ricardo Alvarez. Ma­tias Silvestre. Gonzalo Bergessio. Rodrigo Palacio. Emiliano Viviano. Dove quest’ulti­mo sembra l’intruso in una lista tutta griffa­ta Argentina. In effetti potrebbero sembrare i nomi indicati per una squadra del Clausu­ra. In realtà lo sono per la nuova Roma ame­ricana. Che, pur in una situazione da coloro che son sospesi, con i nuovi dirigenti che non hanno ancora potere di firma, sta comunque lavorando da tempo per la rifondazione ro­manista. E i nomi che abbiamo appena fatto, di sicuro sono e saranno trattati dal club gial­lorosso che si sta muovendo avendo come punto di riferimento il quattro-tre-tre di Luis Enrique.
LAMELA - A proposito del gio­vanissimo (1992) talento del River Plate, c’è una novità: l’offerta. Almeno secondo quanto ha fatto trapelare la stampa argentina. Nel suo re­cente viaggio a Buenos Aires, Walter Sabatini avrebbe of­ferto quindici milioni di euro.
Che il nuovo ds romanista sia un grande estimatore di La­mela non ci sono dubbi e la conferma, in qualche modo, arriva da questa offerta che, peraltro, Sabatini non ha con­fermato. Anche perché, sem­pre le stesse fonti di Buenos Aires e dintorni, garantiscono che quindici milioni non sono sufficienti per arrivare al cartellino del mancino. Ci sarà da lavorare per prenderlo, ma di sicuro la nuova Roma ci proverà. Così come Sabatini è intenzionato a non mollare la pista che porta a Ricardo Ga­briel Alvarez, 24 anni, centrocampista e tre­quartista del Velez, costo molto inferiore a quello di Lamela. Il sogno di Sabatini è por­tarli entrambi a Trigoria nella convinzione che possano giocare insieme, Lamela più avanti, Alvarez più dietro.
CATANIA - Quando si parla di argentini in Ita­lia, il pensiero non può non andare al Catania. Dove ce ne sono una canestrata. E almeno un paio interessano la nuova Roma. Sono il difensore centrale Matias Silvestre e l’attac­cante Gonzalo Bergessio. C’è da dire che nei giorni in cui Sabatini è stato in Argentina, da quella partii c’era (e c’è ancora) l’ad del Ca­tania, Pietro Lo Monaco. Immaginare che i due si siano incontrati, garantiamo che non è peccato mortale. Così come immaginare che al centro della discussione ci sia stato Matias Silvestre (piace anche alla Lazio), individua­to dalla nuova Roma come uno dei possibili pretendenti a completare il pacchetto dei di­fensori centrali che dopo l’addio di Mexes, vede al momento a libro paga solo Nicolas Burdisso e Juan. Diverso il discorso per Ber­gessio. Arrivato a Catania nel mercato del gennaio scorso, l’argentino ha dato risposte convincenti, dimostrandosi uno di quei gioca­tori che potrebbero essere giusti per il programmato quattro-tre-tre con cui gio­cherà la Roma. Il Catania non lo riscatterà dal Saint-Etien­ne per questioni economiche.
PALACIO - E a proposito del modulo, c’è da dire che la Ro­ma sta cercando attaccanti esterni, in grado di amalga­marsi bene con Totti (o Bor­riello) che sarà il punto di ri­ferimento centrale dell’attac­co romanista. Tra questi pia­ce, e neppure poco, Rodrigo Palacio, l’argentino del Ge­noa che a suo favore può van­tare già un paio di positive stagioni nel nostro campionato, anche se l’età (29) potrebbe essere un freno per coinvol­gerlo nel progetto giallorosso.
VIVIANO - Vuole la Roma e la Roma vuole lui. Il portiere, quest’anno al Bologna, in com­proprietà tra la squadra emiliana e l’Inter, ha già fatto capire di non vedere un suo futu­ro da dodicesimo:«Non ho nessuna intenzio­ne di andare a fare il secondo», come sareb­be se andasse ad Appiano Gentile con Julio Cesar titolare. E l’Inter che lo sa gli ha pro­spettato un prestito al Genoa. Ma Viviano, che sa della Roma, è assai più allettato dalla possibilità di vestire il giallorosso. Si preve­de una trattativa lunga e complessa

venerdì 27 maggio 2011

Calciomercato Roma..c’è un’opzione su Alvarez..!

In Argentina lo chiamano Ricky Maravilla e Sabatini lo segue da quando aveva 14 anni. Ricardo Alvarez è uno dei tre calciatori che l’ex ds delPalermo ha bloccato nel suo viaggio [...]. Per ora, dunque, vengono respinte [...] le avances dell’Arsenal che ha inviato inSudamerica un suo emissario.Il club inglese ha già mosso i primi passi con la società di Liniers offrendopoco meno di 10 milioni di dollari ma Sabatini, sfruttando una corsia preferenziale – Alvarez è assistito dalla Dodici Corporation facente capo all’agente Simonian,lo stesso che negli ultimi dueanni ha portato al Palermo Munoz,Bertolo e Pastore – ha il sì del calciatore. NelVelez gioca anche Augusto Fernandez, [...]: per prendere Alvarez, non è escluso che si puntianche su di lui (ripetendo l’operazionePastore-Bertolo). Del River, oltre a Lamela, piace e non poco El Tucu Pereyra, centrocampista offensivo,classe ‘91, che non possiede però ilpassaporto comunitario. Stesso problema sia per il giovanissimo trequartistadel Boca Juniors, Paredes, che perDiego Morales, visionato in Tigre-Lanus. Seguito in Italia Silvestre, difensore del Catania. A breve Sabatini dovrà fronteggiare anche il capitolo cessioni.Pizarro è nel mirino dell’Olympiacos mentre Borriello ha ricevuto una telefonata da Leonardo che vorrebbe portarlo all’Inter al posto di Milito..!

Vucinic: Ecco il piano della Fiorentina..!

Secondo Repubblica Firenze, alla Fiorentina paice l'idea di portare a Firenze Mirko Vucinic e l'affare non è impossibile. Si legge: Guadagna molto, ma può darsi che Mihajlovic lo convinca ad accettare un taglio allo stipendio. In fondo non è troppo lontano dal tetto imposto dalla Fiorentina. Diciamo che si può trattare. Nemmeno il cartellino è fuori portata. Vucinic ha 28 anni e la richiesta della Roma è intorno ai 15 milioni. Magari scende anche un po'. Dunque l'operazione è fattibile, basta muoversi in fretta. I rapporti tra Corvino e la nuova Roma sono buoni, c'è spazio per trattare. Il problema, semmai, è battere la concorrenza di altri club, il Tottenham su tutti. E a Vucinic un'esperienza in Inghilterra non dispiacerebbe affatto. La Fiorentina, però, può giocare la carta Mihajlovic. Il tecnico potrebbe essere la chiave per sbloccare l'operazione. L'unico problema della Fiorentina è che l'anno prossimo non gioca le coppe europee e può darsi che anche questo possa avere un ruolo nell'affare..!

Alvarez, no all'Arsenal: Sorpasso della Roma..!

In Argentina lo chiamano Ricky Maravilla e Sabatini lo segue da quando aveva 14 anni. Ricardo Alvarez è uno dei tre calciatori che l’ex ds del Palermo ha bloccato nel suo viaggio a Buenos Aires. Per ora, dunque, vengono respinte (chissà fino a quando) le avances dell'Arsenal, che ha inviato in Sudamerica un suo emissario.
Il club inglese ha già mosso i primi passi con la società di Liniers offrendo poco meno di 10 milioni di dollari, ma Sabatini, sfruttando una corsia preferenziale - Alvarez è assistito dalla Dodici Corporation facente capo all'agente Simonian, lo stesso che negli ultimi due anni ha portato al Palermo Munoz, Bertolo e Pastore - ha il sì del calciatore..!

Ancelotti, niente Roma: 'Voglio l'Inghilterra'..!

"Non ho mai avuto contatti con la società, tra l'altro devo ancora risolvere il contratto con il Chelsea, ma la mia intenzione è quella di rimanere in Inghilterra". Lo ha dichiarato Carlo Ancelotti, in collegamento telefonico per i 1000 giorni di Sky Sport 24, a proposito della possibilità di un suo approdo alla Roma dal prossimo anno. "Qui ho passato due anni belli, mi sono trovato benissimo, voglio rimanere qui, non ho fretta di trovare subito una soluzione. Dal '95 ad oggi ho avuto solo una piccola parentesi, poi ho sempre allenato e quindi questa potrebbe essere un'occasione per aggiornarmi, vedere cose nuove, per poter affrontare nuove sfide con una diversa esperienza. Ad esempio andrò presto a San Pietroburgo da Spalletti" ha annunciato Ancelotti..! casino roulette

Leo chiama Borriello: Se Milito lascerà l'Inter..!

I dirigenti nerazzrri hanno un piano alternativo al cileno dell'Udinese.
Inter: è Mata l'anti Sanchez.
Pronto l'assalto all'ala sinistra del Valencia. Tronchetti Provera: "A chi non piacerebbe uno così?".
Una clausola nel contratto dello spagnolo impone la cessione alla cifra di 30 milioni.
Nuova idea per l'attacco se parte Milito.
Per l'attacco Leonardo chiama Borriello..!

Luis Enrique: Roma-Milan per Lamela..!

Scelto il tecnico, pronta la lista di mercato.
Luis Enrique c'è: ora va fatta la nuova Roma.
Incontro a Londra tra Sabatini e Montali. Servono 20 milioni per prendere Lamela, ma occhio al Milan.
Pizarro: niente scambio con Torosidis dell'Olympiakos, ma il futuro del cileno resta incerto.
Bertolacci tornerà alla base: i giallorossi faranno valere l'opzione per il controriscatto dal giovane centrocampista, che piace a Genoa e Inter.
Oltre a Lamela, Sabatini pronto a chiudere per il centrocampista del Velez.
Roma: obiettivo Alvarez.
Sul fronte portiere sempre calda la pista che porta a Viviano: può essere comprata la metà del Bologna. Marchetti del Cagliari è l'alternativa..!

giovedì 26 maggio 2011

Roma-Luis Enrique. Montella si tira fuori..!

Oggi Luis Enrique, 41 anni, contratto in scadenza con il Barcellona B, è il prescelto per la panchina della Roma. Baldini lo ha già contattato, mentre un incontro vero e proprio è in programma (ma da confermare) per la prossima settimana. Il curriculum dello spagnolo incarna in tutto per tutto lo spirito con cui si sta costruendo il club giallorosso: ovvero, la capacità di allevare il settore giovanile e riconoscere i migliori, poi la bravura nell'insegnare calcio e di lavorare con i talenti. Pedro, Jeffren Suarez, Thiago Alcantara, Giovani e Jonathan Dos Santos, sono soltanto alcuni dei nomi più conosciuti cresciuti sotto la sua gestione.
Durante l'ultima stagione, in particolare, Luis Enrique è stato l'artefice del quarto posto ottenuto in 2° Divisione, conseguito grazie ad un gioco frizzante ed offensivo, basato sul 4-3-3. La dimostrazione sta nel secondo attacco del campionato e nei pareri degli addetti ai lavori: chi segue la seconda squadra blaugrana sostiene come questa sia la fotocopia perfetta di quella di Guardiola. Ed è stato proprio Pep a segnalare il nome del suo vice a Baldini, quasi a scusarsi per la sua mancata disponibilità ad allenare i giallorossi, in base ad un accordo già trovato con il club catalano per un ulteriore anno.
'Se me lo avessi chiesto un mese fa...' avrebbe sussurrato a malincuore lo stesso Guardiola al futuro dg al termine della telefonata. Tra un anno, chissà. Ma al di là dei possibili scenari, è impossibile da non notare come il profilo di Luis Enrique sia molto simile a quello di Vincenzo Montella. L'Aeroplanino, di fatto, si è escluso da solo dalla corsa. Sabatini e Baldini erano convinti, in caso di risposta negativa da parte di Villas Boas e Guardiola, a lasciargli le chiavi dello spogliatoio. A far vacillare quest'intenzione non sono stati i risultati sportivi, ma la frase pronunciata dall'ormai ex tecnico romanista dopo la partita persa a Catania: 'Se venissi scelto io dovrei avere voce in capitolo, anche per la risoluzione di alcuni aspetti'. Queste parole sarebbero state in seguito corredate da altre ancora più stizzite pronunciate a microfoni spenti e riportate agli uomini DiBenedetto. L'atteggiamento non è piaciuto ai futuri proprietari della Roma, perchè considerato come un atto di presunzione non consono per un dipendente, oltretutto, ad inizio carriera. Montella, allora, nel frattempo continuerà a studiare, mentre Baldini cercherà di concretizzare, nel giro di una settimana, la propria voglia di blaugrana, o quantomeno di 4-3-3. Infatti in caso di rifiuto di Luis Enrique, tornerebbe a galla il nome di Delio Rossi. A mandarlo è Zeman. Un'altra sicurezza..!

Roma, Pizarro saluta: Scambio con Torosidis?!

Il nuovo modulo, i guai fisici, qualche malumore con i nuovi dirigenti e la sensazione di aver concluso un ciclo: David Pizarro e la Roma sono sempre più vicini all'addio. Il nome del Pek infatti compare in cima alla black-list americana. Alla nuova dirigenza non è affatto piaciuto il comportamento di Pizarro in questa stagione. Il cileno infatti ha passato più di un mese in Cile, senza autorizzazione, lontano da una Roma in difficoltà e dal nemico Ranieri con la giustificazione di dover curare il ginocchio affetto da condrite. Inoltre la Roma del futuro sarà impostata sul 4-3-3, un modulo non consono alle caratteristiche di Pizarro. Che, a sua volta, non ha gradito per nulla l'interesse (seppur non troppo convinto) di Sabatini per Bielsa, ex tecnico della Nazionale cilena con cui i rapporti sono tesissimi da anni.
Pizarro ha urlato in faccia al dg Montali tutta la sua rabbia dopo aver letto il nome di Bielsa sui giornali e già da qualche giorno ascolta con interesse le proposte che gli provengono da Grecia e Spagna. La più interessante è quella dell'Olympiacos, fresco vincitore del campionato ellenico, disposto a girare il 26enne difensore centrale Torosidis alla Roma e ad offrire un triennale da 1,5 milioni al giocatore..!

La Roma su Palacio: Il Genoa vuole Julio Sergio..!

Possibili affari sull'asse Roma-Genoa. Il club giallorosso ha messo gli occhi su Rodrigo Palacio, individuato come possibile sostituto di Mirko Vucinic. Se il montenegrino partisse, la Roma stringerebbe sull'attaccante argentino per il quale è già pronta un offerta di 7 milioni o il cartellino di Julio Sergio più eventuale conguaglio.
Detto che la possibile cessione di Julio Sergio ai Grifoni non è strettamente collegata a Palacio, sul portiere brasiliano c'è da registrare sia l'interesse del Siena, sia nelle ultime ore del Malaga, club spagnolo nel quale ritroverebbe il suo connazionale Julio Baptista..!

Roma argentina: Sabatini studia Fernandez..!

Walter Sabatini in queste ore nel suo studio di Piazza Cavour sta studiando i dvd presi durante il suo soggiorno in Argentina. I manager locali hanno sottolineato con la matita rossa il nome di Augusto Fernandez, 25enne centrocampista del Velez. L'uomo giusto, secondo gli addetti ai lavori, da piazzare alla destra di Daniele De Rossi.
Fernandez, infatti è un calciatore di grande energia e di un'ottima velocità, possiede doti di conquistatore di palloni. Può agire anche da esterno, posizione che ha coperto in varie occasioni, oltre ad aver giocato qualche volta come ala alta, tutti ruoli che hanno messo in risalto la sua estrema qualità e un bagaglio tecnico molto vario. Bravo negli inserimenti, prova spesso il tiro da fuori area ed in fase di ripiegamento si esalta per le sue doti difensive. Cresciuto nelle giovanili del River Plate, attualmente ha un contratto con il Velez fino al 2013. Si può prendere con 8 milioni..!

Roma in porta: Il nuovo nome è Viviano..!

Il 26enne vice di Buffon in azzurro può essere la soluzione del problema del numero uno. La Roma può inserirsi nella trattativa tra Inter e Bologna che possiede metà del suo cartellino. Tra Doni, Julio Sergio e Lobont quello che può restare è il romeno..!

Panchina Roma: Irrompe Luis Enrique..!

Questione allenatore: si pensa al tecnico spagnolo che ha preso il posto di Guardiola nel Barcellona B. Ai giallorossi l'ha consigliato proprio Pep. Ha molte caratteristiche dell'identikit tracciato dalla nuova dirigenza: è giovane, è emergente ed è in scadenza di contratto. Resta comunque in ballo la pista Deschamps, ma c'è una penale da pagare..!

Roma, Sabatini: 'Lamela? Buon giocatore'..!

Walter Sabatini fa chiarezza sul progetto che sta portando avanti dopo la nomina a direttore sportivo da parte della nuova proprietà americana della Roma. "Sarà una Roma forte". E, in attesa di trovare l'allenatore giusto cui affidare le redini della squadra, Sabatini ha visionato in Argentina alcuni 'purosangue'. In primis Erik Lamela, trequartista classe '92 che proprio in queste ore sara' in campo contro il Paraguay con la maglia della Seleccion. "E' un buon giocatore - le uniche parole strappate a Fiumicino sull'obiettivo di mercato -. Non posso parlare, non sono ancora il direttore sportivo della Roma. Sono un libero pensatore". In realtà, il futuro ds giallorosso avrebbe raggiunto un'intesa di massima per il cartellino del giocatore del River Plate su cifre non certo di comodo (12 milioni al club e un ingaggio da un milione netto al giocatore) ma, durante il soggiorno in Sudamerica, avrebbe messo gli occhi anche su un altro 'cavallo di razza': Ricardo Alvarez, mancino classe '88, che milita nel Velez Sarsfield. Sul quale, pero', si sarebbe già attivato da tempo l'Arsenal.
Porta i colori blaugrana l'ultima suggestione legata al nome dell'allenatore. Dopo i vari Pioli, Bielsa, Deschamps, Rossi, è infatti spuntato sulla lista anche Luis Enrique, 41 anni, ex centrocampista della nazionale iberica e attuale guida tecnica del 'Barcellona B' che lascerà a fine stagione. Sul giovane allenatore si sono già mosse alcune diverse spagnole, tra cui l'Atletico Madrid, pista che però alcune settimana fa lo stesso Luis Enrique ha liquidato senza troppi problemi: "Non c'è nessuna trattativa o accordo con l'Atletico. E' una buona opzione perchè è un grande club ed è un'ottima occasione per allenare nella Liga, però ora devo finire il campionato col Barca B"..!

lunedì 23 maggio 2011

Totti Best Goal

Calciomercato Roma..Esclusivo agente Zapata tra Champions e futuro..!

Al termine di una splendida cavalcata, l’Udinese ha conquistato ieri la qualificazione ai preliminari della prossima edizione di Champions League ed uno dei protagonisti assoluti è stato sicuramente Cristian Zapata. Nei giorni scorsi si è parlato di un testa a testa tra Juventus e Roma e per saperne di più, Calciomercatoweb.it ha intervistato in esclusiva Massimo Italiani, procuratore del difensore colombiano. “L’Udinese ha raggiunto un traguardo importante e meritato. Cristian è stato sicuramente un protagonista assoluto, giocando alla grande e fornendo una continuità di rendimento importante. Sicuramente la squadra ha trovato maggiori equilibri, con un centrocampo che ha garantito la giusta copertura. Futuro? Non c’è nessuna novità. Ogni giorno viene accostato ad una squadra diversa e non mi sorprende visto il valore del giocatore. Roma? Non c’è nulla, non abbiamo avuto alcun contatto. La Champions è sicuramente un traguardo importante vedremo cosa succederà nelle prossime settimane”..!

Cessione Roma: Gli americani a Trigoria..!

Secondo quanto riferito dall'emittente radiofonica Radioies, oggi a Trigoria c'è stato un incontro tra Cristina Mazzoleni, direttore pianificazione controllo e affari societari dell'As Roma, e due membri della DiBenedetto As Roma LLC.
I rappresentanti del consorzio americano hanno raggiunto la capitale sabato scorso insieme a James Pallotta, e hanno assistito al match di ieri sera tra Roma e Sampdoria seduti vicino all'avvocato Baldissoni dello studio legale Tonucci. L'incontro rientra nell'iter burocratico previsto per l'avvicendamento societario..!

Roma, Caprari: Lo vogliono in cinque..!

Gianluca Caprari è un giocatore da serie A. Le tre presenze stagionali sembrano aver convinto, infatti, molti dirigenti a chiedere informazioni al club di Trigoria, e quando sarà annunciato il nuovo allenatore verrà disegnato il suo futuro.
Qualora venisse confermato Vincenzo Montella, il ragazzo partirà con la prima squadra verso il ritiro di Brunico. In caso contrario, possibile uno scenario in prestito. Sono interessate Lecce, Palermo, Catania, Bologna e Chievo..!

Montella: 'Resto? Può succedere di tutto'..!

Vincenzo Montella parla del suo futuro e non esclude che possa essere ancora a tinte giallorosse: "Tempo fa mi era stato detto di essere fortemente in corsa e da allora non è cambiato nulla. Può succedere di tutto e varrà molto anche il mio pensiero, perchè dovrò fare le mie valutazioni".
Il tecnico della Roma, a margine della consegna dei premi Ussi al Circolo Canottieri Aniene di Roma, è tornato a spiegare il proprio punto di vista: "Io voglio continuare a fare l'allenatore ma vediamo se ci sono le condizioni per tutti affinchè possa farlo ancora per la Roma. Mi auguro di parlare con qualcuno in settimana, perchè anche io devo valutare con serenità e scegliere il mio futuro. Se sono un tecnico da Roma? Ma non sono io a dovermi autocandidare, al posto mio parla il lavoro fatto in questi mesi. Voti al mio operato non ne do, ho fatto quello che potevo in base alle mie convinzioni e competenze".
"Contatti con altri club? Ufficialmente non ce ne sono stati, anche se qualcosa si sta muovendo - aggiunge Montella -. La Sampdoria? È una squadra per cui nutro affetto ma con loro non c'è nulla, solo chiacchiere. Non mi infastidisce il fatto che la società cerchi altri allenatori perchè questo è il calcio. È una cosa che non mi turba, devo solo capire se la Roma punterà o meno su di me, e si mi reputino adatto. Da quel momento valuterò se restare nella Roma rappresenta la soluzione migliore per me. Questa è una squadra da rifondare? Pubblicamente preferisco non rispondere. Se mi verrà chiesto lo dirò alla nuova dirigenza"..!

domenica 22 maggio 2011

Totti Superstar

Pioli..“La Roma? Ci spero, ma hanno contattato tecnici più importanti”..!

Dopo aver chiuso con una vittoria il campionato, il tecnico del Chievo Stefano Pioli può pensare alla prossima stagione, che potrebbe anche vederlo sulla panchina della Roma. L’allenatore dei gialloblu si è soffermato proprio sugli sviluppi dell’incontro di venerdì con Sabatini. Di seguito il testo dell’intervista a Sky Sport: “
Ci va alla Roma?
“Non lo so in questo momento, ho avuto un confronto con Sabatini e mi fa piacere avere interesse di una squadra cosi importante. Spero in settimana di sapere del mio futuro”
Che confronto è stato?
“Beh conta la sintonia su concetti tipo tattica giocatori, c’è da capire se le condizioni che ci sono sarajnno raforzate o meno”
Ci ha fatto la bocca?
“Sarebbe una grandissima chance, c’è la possibilità..!

Mercato Roma..Chelsea, Ancelotti esonerato: “Non importa se allenerò grande o piccolo club”..!

Carlo Ancelotti non è più l’allenatore del Chelsea. Lo comunica il club londinese con la seguente nota sul proprio sito ufficiale: «Il Chelsea Football Club può confermare che Carlo Ancelotti lascia il club da oggi. La proprietà ed il consiglio ringraziano Carlo per il suo contributo ed i successi raggiunti fin da quando, nel luglio 2009, è diventato il nostro manager, che comprendono il Double (vincere campionato e Fa Cup nello stesso anno n.d.r.) per la prima volta nella storia del club. Tuttavia le performances in questa stagione non sono state all’altezza delle aspettative ed il club pensa che sia il momento giusto di fare dei cambiamenti, prima che cominci la preparazione alla prossima stagione. Carlo comunque sarà sempre il benvenuto a Stamford Bridge, dove lo riceveremo con il rispetto che merita per ciò che ha fatto per noi. Ora concentreremo i nostri sforzi sulla scelta del nuovo manager e non ci saranno ulteriori commenti sulla decisione odierna”.
L’ex tecnico del Milan, oltre che ex giocatore della Roma campione d’Italia nel 1983, torna quindi sulla piazza e con ogni probabilità verrà contattato anche dai giallorossi per guidare la squadra capitolina nella prossima stagione. E’ giunto quindi il momento di pensare al futuro, come lo stesso Ancelotti afferma. Queste le sue parole a caldo, riportate dall’ANSA: «Intanto devo dire grazie a tutti i miei giocatori, perchè, più o meno, hanno fatto sempre il loro meglio. Io al West Ham (appena retrocesso in serie B n.d.r.)? Perchè no? L’atmosfera è fantastica anche in Championship, dove gli stadi sono sempre pieni. In Italia è completamente diverso. In Serie B ci sono massimo duemila persone. Non importa se allenerò un grande o un piccolo club, per me l’importante è lavorare bene». Come dire che, con i presupposti giusti, gli piacerebbe anche tornare a Trigoria…!

Il saluto di Montella e Delneri..!

A parole ha sempre detto di non sentirsi un «traghettatore» e di non voler sponsorizzare la propria candidatura in vista di una possibile riconferma alla Roma. I fatti, però, dicono che quella di oggi contro la Sampdoria sarà quasi sicuramente per Vincenzo Montella l'ultima uscita come tecnico dei giallorossi. La consapevolezza di essere arrivato a soli 90 minuti dal termine della sua avventura nella Capitale non ha però intaccato il morale di Montella, che è anzi convinto di aver davanti a sè una carriera da allenatore di prima squadra. «Non so se questa è una conferenza stampa di congedo», ha spiegato alla vigilia dell'ultima di campionato. «Credo che non sia stato deciso ancora nulla. In questi mesi comunque ho avuto una grossa crescita e sono stati importanti gli attestati di stima ricevuti che mi hanno confermato di poter fare questo mestiere».
Condannato dai numeri, dal gioco, dagli infortuni. È questa invece la sintesi della stagione fallimentare di Gigi Delneri: l'uomo scelto l'estate scorsa per la ricostruzione della Juventus, che ha fatto flop per colpe non solo sue. «Sono stato informato mercoledì», ha ammesso. «del cambio di allenatore. Faccio l'in bocca al lupo a chi viene. Speriamo che sia la scelta giusta e spero anch'io di trovare la soluzione giusta. Mi sento a posto con la coscienza e non il capro espiatorio»..!

Nuova Roma, è caos: Di Benedetto contro la Sensi..!

La vicenda dei diritti televisivi rischia di diventare il terreno dell'ultimo e più duro scontro tra la nuova e la vecchia Roma. Gli americani di Tom Di Benedetto, a quanto apprende l'ANSA, sono determinati ad impugnare ogni accordo sottoscritto in Lega da Rosella Sensi che riguardi la ripartizione degli utili tv. I dati elaborati non sembrano lasciare dubbi alla nuova proprietà giallorossa: aderendo alla proposta delle altre quattro grandi (Juventus, Milan, Inter e Napoli) la Roma rischia di lasciare sul tavolo diversi milioni di euro, mentre il criterio di suddivisione proposto dalle altre 15 squadre di serie A farebbe sensibilmente aumentare i ricavi della società giallorossa.
LO SCONTRO - Fino ad oggi Rosella Sensi ha sempre sostenuto la posizione delle quattro grandi, senza mai consultarsi con la nuova proprietà. Questo aveva già determinato una forte irritazione in Di Benedetto, ma fino ad oggi si trattava di un comportamento che a giudizio del presidente designato dimostrava poco rispetto per i nuovi investitori, che non erano mai stati coinvolti in queste valutazioni. Oggi, invece, secondo gli americani e i loro consulenti (lo studio legale Tonucci Baldissoni e Opengateitalia) i termini della vicenda sono profondamente cambiati: ci sono in ballo diversi milioni di euro, impegni che vincoleranno la Roma fino alla fine del 2014. Gli accordi sottoscritti da Rosellla Sensi nella vicenda dei bacini d'utenza che sta spaccando la serie A peseranno sui bilanci della società di Trigoria per i prossimi tre anni, si fa notare in ambienti vicini alla nuova proprietà, e questo Di Benedetto sembra che non abbia nessuna voglia di accettarlo. Le prime iniziative della nuova Roma potrebbero essere una sventagliata di ricorsi e opposizioni nei confronti di tutti gli accordi sottoscritti dalla vecchia proprietà. Tra l'altro sembra che in Lega ci si cominci a interrogare se non valga la pena aspettare l'arrivo degli uomini di Di Benedetto prima di chiudere una partita così complessa come quella dei diritti televisivi dei prossimi anni..!

Van Der Wiel: Duello Roma-Man Utd..!

Non c'è solo la Roma sul terzino dell'AjaxGregory Van der Wiel. Il ventitreenne olandese monitorato dalla nuova dirigenza giallorossa è finito anche nel mirino dei nuovo campioni d'Inghilterra del Manchester United.
Secondo quanto riportato dal News of the World , Ferguson è pronto a presentare un'offerta di 12 milioni di sterline per portarlo all'Old Trafford..!

Roma-Bielsa: c'è l'accordo..!

Secondo quanto riferito da Angelo Mangiante, inviato di Sky molto vicino alla squadra Giallorossa, il diesse della Roma, Walter Sabatini, starebbe concludendo in questi momenti l’accordo con Marcelo Bielsa, che a questo punto dovrebbe essere il nuovo allenatore dell’As Roma..!

Roma-Sampdoria 3 - 1: Tabellino..!

Roma-Sampdoria 3-1
pt 26' Mannini, 29' Totti; nel st 25' Vucinic, 41' Borriello.

Roma (4-2-3-1): Lobont, Rosi, N. Burdisso, Loria, Riise, Taddei, Pizarro, Perrotta (16' st Greco), Totti (42' st Florenzi), Vucinic (28' Caprari), Borriello. All.: Montella

Sampdoria (4-4-2): Da Costa, Zauri (34' st Koman), Volta, Martinez, Ziegler, Mannini (29' st Guberti), Palombo, Tissone, Laczko (42' st Dessena), Pozzi, Biabiany. All.: Cavasin 6

Arbitro: Banti di Livorno

Ammoniti: Burdisso, Volta e Martinez per gioco falloso..!

sabato 21 maggio 2011

Calciomercato Roma..Offerta dei Giallorossi per Denilson..!

Secondo quanto riferito dal tabloid inglese Daily Mail, la Roma sarebbe pronta a presentare un’offerta di 5 milioni di sterline per il centrocampista dell’Arsenal, Denilson. L’operazione incontrerebbe anche il favore di Arsene Wenger, “boss” dei “Gunners”, che circa un mese fa avrebbe dato l’ok alla cessione del 23enne brasiliano..!

Ag. Lamela a Romanews.eu: ‘Abbiamo parlato di Erik con grandi club. La Roma? E’ un grande club, dunque…’!

AGENTE LAMELA A ROMANEWS.EU – La nuova Roma sarà giovane e talentuosa. Questo il diktat della nuova proprietà e dei dirigenti giallorossi. Potrebbe fare al caso della squadra capitolina, quindi, Erik Lamela, esterno del River Plate, che ha incantato mezza Europa. Sabatini gli ha messo gli occhi addosso da tempo e sembra pronto a raggiungere il Sudamerica soprattutto per aggiudicarsi il gioiellino del club presieduto da Passarella. Per sapere qualcosa in più su questa situazione, Romanews.eu ha contattato uno degli agenti del calciatore, Bruno Satin della IMG, l’agenzia che cura gli interessi del calciatore: “Non ci sono novità - le parole di Satin – Questo è un ragazzo che ha fatto molto bene negli ultimi mesi ed ha attirato l’attenzione di tanti club. Ora è stato anche chiamato in Nazionale per la partita contro il Paraguay. Però si tratterebbe di una trattativa molto difficile perché il Presidente del River, Passarella, chiede tanti soldi. Poi è anche vero che il ragazzo è molto giovane e bisogna vedere se è pronto per partire“. Dalle parole dell’agente, però, sembra emergere una certa vicinanza con Sabatini, grande esperto di mercato sudamericano: “Se abbiamo parlato con la Roma per Erik? Posso dire che abbiamo presentato il nostro assistito in Europa – continua Satin - e che quindi abbiamo parlato con molti grandi club e la Roma è un grande club, dunque…Poi Sabatini lo conosciamo bene…“. Una frase che fa capire molte cose e soprattutto che lascia aperta una porta per interessanti scenari futuri..!

Mercato Roma..Diego Rubio nuovo nome per l’attacco?!

Secondo il sito Itasportpress.it, alcuni emissari della Roma starebbero seguendo il giovane attaccante Diego Ivan Rubio Kostner, classe 1993 del Colo Colo, promettente calciatore già seguito da molti club europei. Dal canto suo il giocatore sudamericano fa sapere di essere “tranquillo perché quando si fanno le cose per bene gli sforzi ti ripagano sempre”. Potrebbe essere un candidato per sostituire Mirko Vucinic?!

Pallotta a Roma: ‘Abbiamo i soldi’. Panchina, spunta un nome nuovo: Bielsa..!!

Sabato di parole e di sorprese per il mondo giallorosso. E’ arrivato nella Capitale, infatti, James Pallotta, pronto ad assistere alla sfida di domani sera tra Roma e Sampdoria. Ma questa è stata anche giornata di vigilia, ecco quindi le parole di Vincenzo Montella. E a proposito di allenatori spunta un nome nuovo per la panchina.
CONFERENZA MONTELLA – Anche per l’ultima vigilia dell’anno Montella ha scelto una giornata un po’ diversa: prima conferenza e poi allenamento. Il tecnico giallorosso è ovviamente tornato sul tema caldo di questi giorni: la panchina romanista della prossima stagione. L’allenatore di Pomigliano d’Arco non pensa di non essere in lizza e ha detto che potrebbe già aver incontrato Sabatini. Montella ha anche aggiunto che si sente onorato dell’attenzione delle altre squadre e di essere inserito nella prestigiosa rosa dei pretendenti al posto di guida della squadra capitolina. E ribadendo di non sapere se il ruolo di tecnico della Roma è il migliore per lui, si è soffermato su qualche giocatore. Senza fare nomi, ha parlato di qualche calciatore che si è coperto con degli alibi come il cambio dell’allenatore. A proporsito di tecnici. Un nome nuovo accresce la rosa per la panchina giallorossa. E’ quello di Marcelo Bielsa. Sabatini è volato in Sudamerica e non è escluso che incontri ‘el Loco’ nelle ultime ore.
LE ULTIME PRIMA DELL’ULTIMA - Dopo la conferenza la Roma è scesa in campo per l‘allenamento. Circa una quarantina i tifosi presenti all’esterno del Fulvio Bernardini, qualche coro contro Doni, ma anche dimostrazioni d’affetto nei confronti di De Rossi e Menez per i quali sono stati affissi dei manifesti. Prima dell’inizio della seduta anche un discorso di Vincenzo Montella alla squadra disposta a cerchio. Nel corso della seduta si sono rivisti in campo Doni, Cassetti e Juan, che però, poi, hanno lasciato il gruppo per svolgere differenziato. I tre non rientrano nella lista dei convocati. Per la squadra esercitazioni tattiche e partitella.
La Sampdoria non ha svolto il suo allenamento di rifinitura nella sede di Bogliasco. In seguito agli avvenimenti di ieri (aggressione dei tifosi ai danni di Cavasin), i blucerchiati sono partiti direttamente per Roma dopo l’uscita della lista dei convocati. Sono 21 i calciatori scelti dal tecnico. Non fanno parte dell’elenco Gastaldello, Lucchini, Macheda e Semioli.
PALLOTTA A ROMA – E’ arrivato a Roma James Pallotta, uno dei componenti della cordata capeggiata da Thomas DiBenedetto, che a breve rileverà ufficialmente la Roma è giunto nella Capitale. Lo ha fatto presto, questa mattina alle 8,00. Poi è iniziato il weekend romano del businessman che domani sera – per sua stessa ammissione – presenzierà a Roma-Sampdoria. Questa mattina ha preso possesso della sua camera in un hotel a Piazza del Popolo, poi a passeggiato per le vie del centro con capatina a Campo de’ Fiori, quindi ha pranzato in compagnia di alcuni collaboratori e del legale dello Studio Tonucci Baldissoni presso la Casina Valadier al Pincio. Proprio al termine di questo pranzo si è concesso ai microfoni dei cronisti ai quali ha spiegato che ama Roma, che non ci saranno problemi di soldi senza l’arrivo in Champions perché la cordata ha disponibilità ed ha aggiunto che i romanisti saranno felici del loro lavoro. Sul mercato, però, non si è sbilanciato: ci penserà DiBenedetto che sarà a Roma entro poche settimane. Nei prossimi giorni Pallotta dovrebbe recarsi a Londra per incontrare Franco Baldini ed assistere alla finale di Champions League.
MERCATO – Anche in questo sabato di vigilia. Oggi due portieri hanno fatto sentire la loro voce. Marco Amelia ha ribadito di sognare il ritorno nella Capitale anche senza garanzie tecniche. La maglia giallorossa fa veire i brividi anche a Stefano Sorrentino che da anni viene accostato ai giallorossi. Il portiere ha spiegato di non avere avuto contatti con il club capitolino e ha ricordato che il suo contratto con il Chievo scade nel 2013. Si continua a fare un gran parlare di un possibile acquisto a stelle e strisce. L’ex Faccini ha spiegato che per ora ci sono zero possibilità di vedere Bradley in giallorosso, mentre spunta un nome nuovo: è quello di Kljestan. Passando agli obiettivi palermitani, per Hernandez non ci sono novità, mentre l’agente di Pastore sarà a breve in Europa. Proprio sul fantasista argentino è intervenuto il patron rosanero Zamparini: ‘La Roma non ha 50 milioni di euro per lui’. Sempre per quanto riguarda l’attacco si fa un nome nuovo: Diego Rubio del Colo Colo..!

Zamparini: 'Due club italiani su Pastore'..!!

Alla fine Zamparini sta cedendo. Dopo aver detto che nessun club gli aveva chiesto Pastore e che l'argentino non era in vendita, il patron del Palermo oggi ai microfoni di Radio Radio ha lanciato segnali di apertura sulla cessione del Flaco. "Pastore è un grandissimo talento del calcio, sarà il numero 10 dei prossimi dieci anni. Vincerà il Pallone d'Oro ed è un ragazzo straordinario come capacità, intelligenza e sensibilità. Quest'anno è stato un po' ferito dalle critiche, Miccoli ha esperienza e le sopporta, ma un ragazzo di 21 anni no. In Europa è quello che fa il mercato più vero e sono orgoglioso di averlo nel Palermo. Ho già preso cinque giocatori in giro per il mondo, ma non ho trovato il nuovo Pastore. Se dovesse andar via, con quello che incasseremo, faremo una squadra più forte. Io e lui resteremo amici tutta la vita. Se in Italia qualcuno può investire su Pastore? Penso di si, una squadra me l'ha già fatto capire mentre un'altra ha buttato l'amo perché spera di fare l'affare. Quella che me l'ha fatto capire è una società che vuole reinserirsi nel grande calcio". Chi è la società che vuole reinserirsi nel grande calcio? Logico pensare alla Juventus...!

Panchina Roma: Spunta Bielsa!

C'è anche Marcelo Bielsa, ex ct dell'Argentina, nella lista di Walter Sabatini dei papabili tecnici per la Roma del prossimo anno. Nonostante l'incontro con Pioli, il nuovo ds giallorosso continua a sondare il terreno con altri allenatori..!

venerdì 20 maggio 2011

Calciomercato Roma..Esclusivo: La verità su Van der Wiel..!

Diversi organi d’informazione hanno riportato delle dichiarazioni in merito ad un possibile futuro in Italia di Gregory van der Wiel, seguito in passato da Juventus e Milan, e finito ora anche sul taccuino della Roma. Per fare chiarezza sul futuro del giocatore dell’Ajax, Calciomercatoweb.it si è messa in contatto con Hakim Slimani, agente del terzino destro, che si è per ora limitato a puntualizzare: “Io non ho alcun socio italiano, lavoro sempre da solo“.
Questa sera possibili nuovi aggiornamenti sulla situazione..!

Roma: Totti, 206 volte grazie..!

Il piatto principale e più saporito del posticipo si chiamerà Francesco Totti. Il contorno, viste le statistiche dell'annata, è solamente un dettaglio: chi si tratti di Vucinic, Menez (a colloquio col mister prima della sgambatura) o Borriello. Il numero 10, infatti, autore di 206 reti in serie A riceverà prima della partita un riconoscimento da parte della società per festeggiare il recente sorpasso su Roberto Baggio..!

Ag. Arouca: 'Roma? Dopo la Libertadores'..!

L'agente di Marcos da Silva Arouca, centrocampista del Santos che interessa molto le squadre italiane e in particolare la Roma, ha parlato del futuro del suo assistito a calciomercatoweb.it. "Non credo che la Roma abbia chiamato il Santos, la società brasiliana ha rinviato ogni discorso a dopo la Libertadores. Marcos è un calciatore che può giocare sia come perno arretrato del centrocampo che come elemento più avanzato. Ha ottimi tempi di inserimento. Il prezzo? E' un argomento da affrontare con il Santos"..!

Pioli conferma: 'Con Sabatini incontro positivo'..!

Stefano Pioli conferma di essersi incontrato con Walter Sabatini, futuro ds della Roma: "Mi sono appena incontrato con Walter Sabatini, lo confermo".
Ai microfoni di "Unico Grande Amore", su TeleRadioStereo, il tecnico del Chievo spiega: "E' chiaro che mi faccia molto piacere che il lavoro venga apprezzato, che una società come la Roma abbia pensato a me. L'incontro con Sabatini è stato positivo, ora aspettiamo. E' stato un appuntamento utile per conoscerci, per capire come intendo io il calcio. Con Sabatini ci aggiorneremo la prossima settimana, quando avrò incontrato anche la proprietà del Chievo. Il mio contratto è in scadenza, c'è l'opzione per la prossima stagione. Parlerò con il mio club, poi sentirò di nuovo Sabatini"..!

giovedì 19 maggio 2011

Milan, Amelia: 'Roma? Nulla di concreto'..!

Marco Amelia, in occasione del Milan Fashion - Soccer Player Portraits by Dolce e Gabbana, parla ai microfoni di Sky del suo futuro: "Se sarò ancora al Milan nella prossima stagione? Spero di sì, ora il Milan aveva la priorità dei rinnovi. Finiti quelli, si arriverà a definire altre situazioni, compresa la mia. La mia situazione è un po' particolare, perché dipende da una serie di situazioni. Spero comunque di restare qui".
"La Roma? L'ho sempre detto, il mio obiettivo è tornare un giorno a casa e vestire la maglia della squadra di cui sono tifoso. Ma ora sono nel club più titolato al mondo e con la Roma non c'è nulla di concreto..!

Agente Pastore: 'Roma, destinazione gradita'..!

Il nome di Javier Pastore è uno dei più caldi per quanto riguarda il mercato in entrata della nuova Roma americana. Il fantasista argentino del Palermo rappresenterebbe il primo grande colpo della nuova proprietà, che proprio ieri, per bocca del futuro presidente Tom DiBenedetto, ha ufficializzato l’investitura di Walter Sabatini come nuovo ds giallorosso. Fu proprio l’ex dirigente del Palermo, nell’estate del 2009, a portare il talentuso centrocampista di Cordoba in Sicilia. Romanews.eu ha contattato l’agente del giocatore, Marcelo Simonian, per capire quali siano le reali possibilità che “l’affare Pastore” vada in porto. Il manager argentino parla anche di un altro suo assistito, il centrale difensivo del Porto, Nicolas Otamendi, accostato più volte ai giallorossi :
In molti sostengono che il primo obiettivo della nuova Roma sia Pastore. C’è qualcosa di vero? Sabatini vi ha contattato?
“Nessuno della Roma mi ha contattato”
Uno dei possibili candidati per la panchina della Roma sembra sia Delio Rossi. L’ arrivo del tecnico del Palermo aiuterebbe, nel caso dovesse avviarsi, la trattativa per portare Pastore alla Roma?
“Javier è molto legato a Delio, però Javier gioca a pallone, non sceglie i tecnici, né decide dove andare o non andare a seconda del tecnico”
Al calciatore piacerebbe giocare nella Roma?
“Sicuramente sarebbe una destinazione gradita”
Un altro nome che viene accostato ai giallorossi è quello di Otamendi. Per lui c’è stato qualche contatto con i giallorossi? E quale sarebbe il costo del suo cartellino?
“Nessuno mi ha contattato per Otamendi dalla Roma, non conosco il prezzo, però non sarà facile sicuramente visto che in questo momento ci sono varie squadre che vogliono ingaggiarlo”..!

Tifosi a Trigoria: 'Via chi non ama la Roma'..!

La Roma si è allenata a Trigoria nel pomeriggio per preparare l'ultima sfida di campionato contro la Sampdoria. Ad accogliere i calciatori al centro sportivo due striscioni posti di fronte l'entrata principale. Uno recita: 'A scuola presente... ma contesto ugualmente'. L'altro: 'Via da Roma...c hi non ama la Roma'..!

Roma, per la panchina idea Pellegrini..!

Tra i candidati alla panchina della Roma della prossima stagione, secondo SkySport, ci sarebbe anche Manuel Pellegrini, attuale tecnico del Malaga.
Il cileno, ex di Villareal e Real Madrid, sarebbe una soluzione gradita a Franco Baldini, che starebbe cercando un'allenatore di esperienza internazionale a cui affidare la panchina giallorossa..!

La Roma in Brasile: Per Rafael e... Romolo..!

Nel Santos gioca il portiere pararigori Rafael che piace parecchio. Occhi sul centrocampista Romolo del Vasco da Gama, ma il brasiliano preferito gioca in Inghilterra: Sandro del Tottenham è il primo obiettivo per rinforzare il reparto a tre previsto nel nuovo schema mentre per l'esterno d'attacco il sogno si chiama sempre Pastore, conteso dalle milanesi e dalle big d'Europa.
La chiave per sbloccare un affare ancora in embrione potrebbe essere l'ingaggio di Delio Rossi in panchina: ipotesi al momento congelata da Sabatini, che inizierà una serie di incontri la prossima settimana..!

Roma, ag. Zapata: 'L'Udinese potrebbe...'!!

Massimo Italiani, agente di Zapata, intervenendo a ‘Unico Grande Amore’, trasmissione in onda su TeleRadioStereo e ha parlato del suo assistito, nelle ultime settimane accostato alla Roma: “E’ normale che il nome di Zapata venga accostato a squadre di livello. Amo sempre ricordare che Cristian è il classe 1986 con il maggior numero di presenze fra i pari età nel campionato italiano. Quest’anno l’Udinese valuterà se cederlo o meno, anche se il raggiungimento probabile della Champions League potrebbe indurre la società a tenere alcuni fra i suoi giocatori più in vista. Restare a Udine comunque non significa avere contraccolpi psicologici in negativo per calciatori emergenti, anche qualora siano cercati da squadre che lottano per lo scudetto. Perché comunque l’Udinese è da anni sulla breccia e quest’anno sta raggiungendo risultati notevoli. Il modello Udinese si può seguire ma non è semplice riprodurlo in altre realtà. A Udine c’è una cura capillare dello scouting. Mio suocero è Geronimo Barbadillo, che per l’Udinese ha vagliato centinaia di giovani calciatori, seguiti senza soluzione di continuità prima di portarli in Italia. In Sud America, dove lavoro molto, ci sono tanti calciatori giovani e degni di essere seguiti, ma bisogna stare attenti perché molti hanno già valutazioni molto elevate“..!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Guadagna da casa tua

beruby.com - Guadagna acquistando online