mercoledì 30 novembre 2011

Spalletti non rinnova: Il tecnico sogna la Roma...!


Un contratto in scadenza, un progetto che stenta a decollare e una voglia matta di tornare a casa. Per ora sono solo indizi, ma è risaputo: se sono tre di solito fanno una prova e portano direttamente a Luciano Spalletti. Il tecnico di Certaldo è in Russia, a San Pietroburgo, a 3.000 chilometri da qui, ma non ha mai dimenticato la sua Roma e sarebbe ben felice di tornare a lavorare a Trigoria soprattutto ora che si respira aria di rivoluzione culturale. 'Serbatemi un posto che prima o poi torno', aveva confidato qualche mese fa ai suoi amici romani. Uno di loro ha confermato in questi giorni che quel prima o poi potrebbe essere arrivato. La famiglia di Spalletti d'altronde non si è mai mossa dalla capitale. I due figli (Samuele e Federico) non hanno smesso di frequentare la Curva Sud e sarebbero i primi a essere felici di un ritorno del papà, tanto più ora che è nata la sorellina chiamata, tanto per non cambiare, Matilde Romana.

Altri indizi. Il più importante riguarda il contratto di Spalletti con lo Zenit in scadenza a gennaio 2012. Il ds dei russi, Korneev, sta cercando di convincere il tecnico a prolungare: 'I risultati sono ottimi e, fosse per me, gli avrei rinnovato già il contratto per cinque anni. Speriamo possa restare'. Infine l'ultimo indizio: la crisi della Roma. Nonostante l'ostentata fiducia a Luis Enrique, la dirigenza giallorossa comincia a nutrire perplessità. Ad alimentarle, il malumore della squadra di fronte alle recenti decisioni del tecnico (esclusioni di Heinze e Osvaldo) e confermate dalle non smentite divergenze col ds Sabatini. 'Il progetto va avanti', dicono a Trigoria. Ma con chi?!

martedì 29 novembre 2011

Roma, innesti in difesa: Il Bayern offre Breno..!


Il Bayern Monaco ha offerto il difensore Breno alla Roma. Il brasiliano, in scadenza di contratto nel prossimo giugno, potrebbe approdare nella capitale già a gennaio. Lo riferisce l'emittente radiofonica Retesport. Breno ha già dato la sua preferenza al trasferimento in Italia, nonostante sia seguito con molto interesse sia in Brasile che in Russia..!

Roma, Borriello via: L'agente è già al lavoro..!


Marco Borriello sta vivendo questa stagione nella Roma tra infortuni e panchine. Sembrava scontata la sua cessione già quest'estate, ma Luis Enrique improvvisamente ne bloccò il trasfermimento facendolo giocare nel preliminare di Europa League contro lo Slovan Bratislava.
L'attaccante da febbraio potrà prender parte nuovamente alle competizione internazionali e secondo il portale Calciomercatoweb.it ieri il suo agente ha incontrato a Milano i dirigenti di Paris Saint Germain e Zenit San Pietroburgo, quest'ultima attualmente in Champions, anche se la sua qualificazione agli ottavi di finale è in bilico. Marco Borriello, comunque, non prenderà la sua decisione subito: aspetta la chiamata di una squadra importante ed è sempre innamorato della città di Milano, ma al momento nerazzurri e rossoneri rimangono alla finestra..!

Osvaldo: Lasciatemi in pace!


Umore nero al rientro dagli allenamenti: "Non avete niente di meglio da fare?".
Osvaldo: Lasciatemi in pace!
Ieri l'italoargentino della Roma si è chiuso in uno stretto riserbo dopo la lite con Lamela. La squadra: "Daniel uno di noi". I compagni hanno ottenuto che Osvaldo si potesse allenare con il gruppo. E Luis Enrique lo schiera con... Lamela..!

domenica 27 novembre 2011

Tensione alle stelle, Osvaldo colpisce Lamela..!


La sconfitta con l’Udinese è esplosa in tensione, nello spogliatoio dello stadio Friuli. Degenerando oltre il controllo. Secondo quanto riferisce il sito repubblica.it, Daniel Osvaldo, dopo una discussione accesa con il compagno Erik Lamela, lo ha colpito al volto. Un episodio grave, a cui la società, su iniziativa voluta dall’allenatore, ha risposto disponendo lo stop dell’attaccante per dieci giorni, fino alla gara con la Fiorentina da cui, a questo punto, Osvaldo verrà escluso. L’episodio si è verificato negli spogliatoi del “Friuli”: l’attaccante italoargentino (e non solo lui), aveva rimproverato ai compagni più giovani un rendimento al di sotto delle proprie possibilità. La situazione a quel punto è degenerata e la punta ha colpito al volto l’ex River Plate con un pugno. Immediato l’intervento dei compagni per sedare il tafferuglio. Osvaldo questa mattina, appena giunto a Trigoria per l’allenamento, ha preso la parola e chiesto scusa a Lamela, alla squadra e a Luis Enrique. E proprio il tecnico asturiano ha chiesto e ottenuto dalla società la sospensione del numero 9 giallorosso per i prossimi dieci giorni. Una scelta per far passare un messaggio chiaro: Prima del campo, viene il rispetto. Rispetto, ma anche quei valori su cui la società non ha alcuna intenzione di derogare. L’episodio di Udine, seppure già rientrato almeno all’interno del gruppo (proprio Lamela è stato il primo nella mattinata di Trigoria, a perorare la causa del compagno chiedendo che venisse “assolto”), lascia però strascichi su cui riflettere. L’episodio, potrebbe costare all’attaccante anche la maglia della Nazionale azzurra, visto il codice comportamentale che vige dall’insediamento del Ct Prandelli..!

la Roma si inserisce per Vargas..!


LA ROMA SI INSERISCE PER VARGAS – Sembrano delinearsi scenari di addio all’orizzonte per Juan Manuel Vargas. Il mancino peruviano fatica a trovare spazio nell’undici titolare anche dopo l’approdo di Delio Rossi alla Fiorentina e il suo futuro potrebbe essere rappresentato da una big italiana o inglese. Nei prossimi giorni, secondo ‘La Nazione’ il suo agente Carlos Delgado sbarcherà in Italia per aggiornare il dossier sul suo assistito, forte dei numerosi sondaggi ricevuti in questo periodo. Inter e Juventus sono sulle sue tracce, ma, secondo informazioni raccolte da Calciomercato.it, anche la Roma sarebbe disposta a fare un tentativo per il giocatore…!

Roma sbiadita. E Kjaer tornerà soltanto nel 2012..!


Crescono gli interrogativi intorno alla squadra di Luis Enrique. Con quella di Udine, ora le sconfitte stagionali diventano ben 6 su 14 partite ufficiali disputate (comprese le 2 di Europa League). Dopo l’ultima maturata nella tana dei bianconeri di Guidolin, anche la dirigenza giallorossa è rimasta perplessa. C’è da invertire la rotta. Ecco perchè oggi a Trigoria, alla ripresa degli allenamenti, dovrebbe esserci un faccia a faccia tra tecnico e Sabatini. ”Siamo stati troppo timidi», si diceva infatti ieri tra i dirigenti. Capitolo infortunati. Simon Kjaer ha subito un infortunio ai flessori (da valutare ancora l’entità dell’infortunio) e, molto probabilmente, tornerà in campo solo nel 2012. Voci di mercato: si rafforzano le voci di un pressing della Fiorentina su Walter Sabatini per il prossimo anno..!

“Squadra con poca personalità”..!


La sconfitta di Udine non è andata proprio giù alla dirigenza della Roma. Come riferisce ‘La Repubblica’, Luis Enrique sembra essere al centro dei malumori. Per capire che qualcosa sta cambiando, basta rileggere le parole di Walter Sabatini pronunciate durante il post-partita: «Siamo delusi, non siamo riusciti a dar continuità ai risultati. È giusto che l’allenatore difenda la squadra, ma io questa Roma me l’aspettavo più arrogante, dovevamo avere più voglia. La pressione e la carica che c’erano in altre gare, non l’ho vista. Ora ripartiamo ferocemente, per essere competitivi già dalla prossima partita, contro la Fiorentina». Parole chiare e anche molto decise. Oggi a Trigoria, alla ripresa degli allenamenti, probabilmente ci sarà un confronto tra dirigenti e tecnico. Intanto Bojan torna a scrivere su Twitter: «Non vediamo l’ora di rigiocare»..!

Luis sotto esame..!


Luis Enrique è tornato di nuovo sotto l’occhio del ciclone. A Udine abbiamo assistito ad una preoccupante involuzione della squadra giallorossa, soprattutto rispetto alle ultime uscite. In molti attribuiscono le maggiori responsabilità della sconfitta ‘friulana’ al tecnico asturiano. Anche i numeri ora remano contro di lui: in tutto fanno 6 sconfitte in 14 match ufficiali. Anche i dirigenti sono preoccupati del black-out nel gioco. Nel frattempo, già da oggi si tornerà a lavorare (allenamento anticipato alle 11) per preparare al meglio la trasferta di Firenze (domenica 4 dicembre, ore 15). Ma sarà, più che una domenica di lavoro, una giornata dedicata al confronto o, meglio, ai confronti: quello tra allenatore e squadra e, soprattutto, quello relativo tra dirigenti e allenatore. Non si può più sbagliare. Ora la Roma è attesa ad un ciclo di gare molto duro: nel giro di pochi giorni ci saranno Fiorentina, Juventus, Napoli e Bologna.

Roma, tutti a rapporto..!


Nel post-partita di Udinese-Roma, il Ds Sabatini è apparso per la prima volta irritato a causa della scialba prestazione della squadra. E’ questo quanto viene riportato dalle pagine de ‘Il Tempo’. C’è chi giura che tra Luis Enrique e i suoi uomini c’è stato un duro confronto nello spogliatoio. Insomma: le acque in casa Roma sono tornate ad agitarsi. Il confronto ricomincerà anche stamattina alla ripresa degli allenamenti, fissata per le 11. Ciò che ha mandato su tutte le furie Sabatini (e non solo) è stato l’atteggiamento della squadra, apparsa troppo remissiva soprattutto dopo aver subito il primo gol. «È mancato furore», l’accusa del direttore sportivo. I numeri sono sotto gli occhi di tutti: sei sconfitte su quattordici partite, 11 gol su 14 subiti nei secondi tempi. Si deve, dunque, correre al più presto ai ripari: Sabatini ieri è volato a Belgrado per assistere al derby tra Stella Rossa e Partizan. Interessano il terzino destro Miljkovic e il centrocampista Tomic, entrambi del Partizan.

venerdì 25 novembre 2011

PJANIC: “Non potevo lasciarmi sfuggire l’occasione di venire alla Roma”..!

“Trequartista o intermedio, per me conta rimanere al centro del gioco”. Parole di Miralem Pjanic, intervistato nel numero in edicola domani della rivista ufficiale La Roma. “Della mia posizione se ne è parlato fin troppo – le parole del centrocampista bosniaco, arrivato in estate dal Lione – trequartista o intermedio, quello che conta per me è rimanere al centro del gioco”. A proposito delle prospettive di questa nuova Roma, ha le idee chiare: “Abbiamo la possibilità di fare un grande campionato – continua – Siamo in tanti e l’allenatore può contare su una rosa di prim’ordine. Iniziamo a conoscerci e in campo si vede”. Il trasferimento alla Roma, nel campionato italiano (“di un livello superiore rispetto a quello francese”), si è materializzato negli ultimi giorni di agosto: “Non pensavo di cambiare – ammette – avevo ultimato la preparazione col Lione. Ma quando mi è stata paventata l’ipotesi di trasferirmi alla Roma ho parlato con la mia famiglia e ho preso la decisione di non farmi sfuggire questa occasione. Ho sentito subito una grande fiducia da parte dell’allenatore e della società”. Racconta anche della storia della sua famiglia, trasferita in Lussemburgo “per fuggire dalla guerra” nell’ex Jugoslavia: “Avevo due anni – ricorda – i primi sono stati tempi difficili perché non avevamo i documenti per rimanere in Lussemburgo. Mio padre riuscì ad ottenerli proprio grazie al calcio. In questo senso posso dire che il calcio ci ha salvato”..!

Roma in uscita: Via Borriello e Juan..!

'Borriello? Non sempre è facile avere un dialogo con chi non gioca, ma purtroppo si scende in campo in 11 e io faccio giocare chi dà il 100%. Juan? Si infortuna spesso e deve sempre recuperare. E' sceso in campo due volte e in entrambe le occasioni l'ho dovuto sostituire'. Luis Enrique lascia da parte la diplomazia e mette di fatto sul mercato due ex-insostituibili della Roma di Ranieri. L'attaccante è corteggiato da più squadre (Milan, Genoa e Psg) e potrebbe portare nelle casse della Roma i 10 milioni utili per rinforzare il reparto difensivo.
Ha meno mercato il brasiliano, che da tempo culla il sogno di tornare a giocare al Flamengo. La Roma, una volta trovato il sostituto di Burdisso (Savic?), potrebbe concedere la lista gratuita a Juan liberandosi così di un ingaggio da 2,6 milioni a stagione..!

Borriello: 'Vuole lasciare la Roma'..!


Dario Canovi, procuratore ed esperto di calciomercato, è intervenuto in "A Tutto Campo" sulle frequenze di Radio Ies. Queste le sue dichiarazioni:
Chi per sostituire Burdisso? "Secondo me conoscendo Sabatini direi che caratterialmente e professionalmente propenderebbe più per un givoane di sicuro avvenire più che per un più anziano. Ma bisogna vedere quali sono le condizioni. Se si può ottenere un prestito per 6 mesi la cosa potrebbe essere differente. Facciamo l'ipotesi di Alex o di Lugano, se si potesse ottenere un prestito semestrale penso si potrebbe optare per uno di questi giocatori. Mentre se si ricercasse un contratto più lungo, la Roma penso andrebbe su un giovane".
Un nome da consigliare? "Ho molta fiducia in un giovane della Reggina che si chiama Adejo però è difficile che la Roma possa prendere un giocatore di 21 anni della Serie B. Per questo penso che sia più opportuno andare a cercare un giocatore con più esperienza".
Sulle qualità della Roma. "Se la Roma riuscisse a tornare da queste prossime trasferte con 4/6 punti, tutti dovrebbero stare attenti perché la Roma non ha distrazioni settimanali, non ha coppe e quindi potrebbe diventare una concorrente per lo Scudetto".
Su Borriello. Lo vede lontano da Roma? "Penso sia un desiderio di Borriello di dimostrare che è un giocatore valido e penso sia poprio lui a chiedere un trasferimento. Per un giocatore che negli ultimi anni è sempre stato titolare è dura rimanere in panchina. I giocatori vogliono giocare a calcio perché è una loro passione, pochi giocatori hanno pensato prima di tutto alla copertina. Uno è Ronaldinho che non ha più il piacere di giocare e ormai non è più interessato. Un giocatore con le sue qualità potrebbe giocare ancora in Europa a grandi livelli. Come Adriano stesso. Sono giocatori a cui il calcio interessa solo come fonte di guadagno".
De Rossi rinnova? "Sono convinto di sì"..!

mercoledì 23 novembre 2011

De Rossi: 'Roma subito vincente? Ho paura di no...'!!

Il centrocampista della Roma, Daniele De Rossi ha dichiarato a Radio RAI: "Rassicurare la gente sul mio futuro? Ma il cuore è fatto apposta per palpitare. L'etichetta da supereroe e il soprannome 'Capitan Futuro' non me li vedo proprio attaccati addosso. Credo che ci sia un termine preciso: prenderò la fascia quando l'attuale capitano, anzi il capitano di ogni epoca, Totti smetterà. Siamo molto diversi, come caratteri, come tutto, ma siamo sempre andati d'accordo. Francesco è il classico romano, sembra quasi di un'altra epoca, spavaldo, sicuro di se stesso, con personalità, si porta dentro una luce. A Roma è qualcosa di unico. E' un po' permaloso, questo è vero. In passato abbiamo litigato, non ci siamo parlati per un pò. Il motivo? Non me lo ricordo, è passato tanto tempo...".
"Paura di Roma? Non più, ci sono stati un paio di anni d'ambientamento, ormai ci ho fatto il callo. Il mio primo ricordo? Non c'è il pallone, ma la casa di Livorno, città dove papà giocava. E il primo stadio che ricordo è proprio quello di Livorno, da piccolo mi sembrava il Maracanà. E' un ricordo felice. Quando ero ancora tifoso, quando non giocavo, odiavo persone che poi si sono rivelate invece importanti. Capello ieri sono andato a salutarlo al bar, lui mi ha fatto del bene, è stato forse il più importante per la mia crescita professionale. Anche Lippi però è stato quasi un padre".
"Luis Enrique ha delle idee precise, calcistiche e comportamentali, non scende a compromessi. E' uno che ha la sua strada e la percorre dritto per dritto. Vincere quest'anno? Ho paura di no... Scudetti e Champions League li vogliamo vincere tutti ed è giusto inseguirli. Ma il sogno nel cassetto è personale, extracalcistico, e riguarda la mia vita privata. Molti ex giocatori non hanno accettato il post carriera, io spero solo che la mia vita continui così e che mia figlia Gaia abbia un futuro sereno. Vivo la mia condizione senza sensi di colpa, faccio il mio lavoro e mi sento un miracolato. Mi diverto e in più ho dei guadagni incredibili. So di essere fortunato, ma non mi vergogno di quanto prendo. E' il mercato a fare i prezzi, e quello del calcio muove cifre stratosferiche sui calciatori. E' normale che si siano questi introiti e questi stipendi..!

Roma: Totti si ferma di nuovo..!


Francesco Totti si ferma di nuovo. Il capitano giallorosso, rientrato col Lecce dopo quasi due mesi d'assenza, ha avvertito fastidio alla caviglia sinistra dovuto a una contusione. Sia ieri che oggi il numero 10 è rientrato negli spogliatoi prima della fine dell'allenamento diretto da Luis Enrique. Domani il giocatore sarà sottoposto ad ulteriori controlli. Difficile sapere se sarà in campo venerdì sera con l'Udinese. Sicura l'assenza di Marco Borriello, fermato ai box da un affaticamento ai flessori della coscia sinistra. Molti dubbi anche sulle condizioni fisiche di Rosi e Pizarro, ancora alle prese con sedute di fisioterapia, mentre Borini ha proseguito col programma di lavoro differenziato.,.!

Roma in-difesa: Subotic, Silvestre o Garay..!

Si cerca un centrale con le caratteristiche del romeno.Roma: caccia al nuovo Chivu.A Trigoria, dopo una serie di riunioni, è stato tracciato l’identikit del difensore che dovrà essere acquistato nel mercato di gennaio. I nomi? Subotic, Silvestre e Garay..!

Roma, Bojan: 'Tifosi, grazie!'


“Tifosi vi ringrazio molto per il sostegno che ci date. Dobbiamo continuare tutti uniti! Forza Roma!!” Con questo tweet Bojan Krkic ha salutato i tifosi giallorossi, così pazienti anche con lui dopo gli errori sottoporta di domenica sera all'Olimpico con il Lecce..!

Sabatini su Borriello: 'Potrebbe partire a gennaio'..!


Il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini ha commentato a Pianetagenoa1893.net le voci di una possibile partenza dell’attaccante Marco Borriello al Genoa: “Non c'è stato alcun contatto. In questo momento non potrei escludere una sua partenza a gennaio, ma qui in società non è arrivata nessuna richiesta da parte del club di Enrico Preziosi"..!

lunedì 21 novembre 2011

Rinnovo Cicinho? Lucho non lo vede più..!

'Cicinho rinnoverà con la Roma. Mancano ancora gli ultimi dettagli. Presto parlerà con Sabatini'. Lo ha detto Riccardo Sarti, l'agente del brasiliano. Sta ancora aspettando una chiamata da Trigoria e difficilmente gli arriverà a tal proposito. Il difensore è stato depennato nelle ultime due partite dalla lista dei convocati di Luis Enrique. In mezzo l'esplosione di Rosi e la ricerca di un suo sostituto. Da trovare sul mercato. Magari Montoya del Barcellona.
Difficile dire se Cicinho lascerà la Roma già da gennaio. Il suo contratto è molto oneroso: in questa stagione percepirà due milioni di euro netti, stipendio fuori budget anche per gli amatori del giocatore. Se non si riuscira a trovare un acquirente per gennaio, si aspetterà la normale conclusione della stipula fissata per giugno. La Roma lo comprò per 9 milioni di euro dal Real Madrid. Quel 23 agosto del 2007 c'erano tremila persone festanti ad attenderlo a Fiumicino. Ripartirà da solo...!

Roma, Juan: L'Udinese nel mirino..!

Luis Enrique ha concesso un giorno di riposo alla squadra, dopo la convincente vittoria contro il Lecce. Gli allenamenti riprenderanno domani alle 14, in vista della sfida di venerdì sera contro l'Udinese.
Juan, intanto, medita il riscatto: non convocato contro i salentini, il brasiliano lavora regolarmente con il gruppo da due settimane e nei prossimi giorni proverà a mettere a punto la propria condizione, per convincere lo staff tecnico ad inserirlo nella lista dei partenti per il 'Friuli'..!

La Roma si difende: Gastaldello o Fontanini..!



L'ad Fenucci pensa già al mercato di gennaio: 'In passato, avevamo già detto che avremmo sfoltito la rosa. L'infortunio di Nicolas ci crea un problema e spetterà poi a Baldini e Sabatini trovare le soluzioni opportune. Il nostro ds sta già pensando a delle soluzioni, ma ricordo sempre che si tratta di uno stop temporaneo e che quindi poi rientrerà'.
Alla luce di queste parole, la conferma di come siano due le piste praticabili: un prestito (Gastaldello) o un giovane di prospettiva (Fontanini) da inserire in rosa. .!

Roma, Taddei: 'La gare vanno chiuse prima'..!

Dopo il successo per 2-1 della Roma sul Lecce, il romanista Rodrigo Taddei parla ai microfoni di Sky:

Sulla duttilità tattica di Taddei.
C’è tanta soddisfazione nel poter essere impiegato in più parti del campo, però credo che adesso il ruolo di terzino sinistro sia il ruolo giusto per me. Mi sto adattando bene, mi alleno forte. Stasera ringraziando Dio è andata bene, abbiamo fatto 3 punti che era il nostro obbiettivo e quindi faccio i complimenti a tutta la squadra.

Sulla partita e sugli errori sotto porta della Roma.
Non si può sprecare tante opportunità come abbiamo fatto oggi. Abbiamo avuto tantissime occasioni, le partite vanno chiuse prima perché senno rischia di diventare tutto più difficile. Contro una squadra che gioca molto bene in velocità come il Lecce rischiamo di essere sorpresi. Siamo stati bravi a fare due gol ma potevamo chiuderla prima e finire con più tranquillità.

Sulla classifica.
Essere al quinto posto significa tanto per noi, per come eravamo partiti, però siamo solo all’inizio del campionato e ora siamo sulla strada giusta. Abbiamo voglia di ribaltare questa situazione e arrivare il più i alto possibile.

Su Burdisso.
Burdisso è uno dei comandanti della squadra e a lui va un pensiero d’affetto. Nicolas da sempre l’anima, ha avuto un infortunio bruttissimo ma tutta la squadra stasera ha giocato anche per lui..!

Roma-Lecce 2-1: Il tabellino..!

Roma (4-3-1-2): Stekelenburg; Rosi (36' st Perrotta), Kjaer, Heinze, Taddei; Gago, Pjanic (27' st Grieco), De Rossi; Bojan (22' st Totti); Lamela, Osvaldo. All. Luis Enrique
Lecce (4-2-3-1): Julio Sergio; Oddo, Carrozzieri (38' pt Brivio), Tomovic, Esposito, Strasser, Grossmuller (33' st Pasquato); Cuadrado, Bertolacci, Olivera (22' st Obodo), Corvia. All. Di Francesco

Arbitro. Brighi
Reti: 25' pt Pjanic, 9' st Gago, 16' st Bertolacci
Angoli: 7 a 1 per la Roma Recupero: 2' e 3'
Ammoniti: Gago e Strasser per gioco scorretto, Corvia per simulazione
Spettatori: 30.768 (di cui 16.923 abbonati) per un incasso di 586.517 euro

sabato 19 novembre 2011

Luis Enrique: 'Con il Lecce il giusto atteggiamento. Nessun litigio con Heinze'..!


"Mi aspetto una partita difficile contro il Lecce. Senza il giusto atteggiamento, la fame e la voglia di vincere soffriremo tantissimo". Luis Enrique mette in guardia la sua Roma alla vigilia della sfida dell'Olimpico contro i salentini: "Il Lecce ha una squadra e un attacco interessanti, ha solo otto punti in classifica ma li ho visti giocare e se non saremo al 100 percento sarà sicuramente difficile per noi. Io non vedo malumore, ma bisogna domandarlo ai giocatori. Io vedo una squadra che si allena bene, mi piacerebbe che si allenasse ancora di più ma questo è il mio lavoro». Si è parlato anche di un litigio fra Luis Enrique e Heinze, ma il tecnico risponde con una risata a chi gli riporta l'episodio in conferenza stampa: "Quale discussione? Ma di cosa parliamo? Non ho mai discusso con Heinze. Pjanic? E' un pò deluso perchè non andrà all'Europeo con la Bosnia, ma sta bene".Poi su Juan: "Stiamo lavorando sul suo livello fisico, ha giocato due partite ma poi si è infortunato: è un peccato per lui e per la squadra. È un giocatore di alto livello ma non riesce ancora ad arrivare al top. Kjaer? Si è allenato con noi tutta la settimana, sta bene e può essere un giocatore importante. Sono contento del suo lavoro"...!

Roma, DiBenedetto: 'Lecce? Voglio vincere'..!

"Mi aspetto sempre di vincere". Così il presidente della Roma, Thomas DiBenedetto, ha spiegato le sue aspettative alla vigilia del match di domani che vedrà la formazione giallorossa opposta al Lecce allo stadio Olimpico. Il numero 1 della Roma, dopo aver incontrato il presidente della provincia, Nicola Zingaretti, a Palazzo Valentini, è stato nominato presidente onorario dell'associazione dei 'cavalieri di Romà, e ha poi preso parte all'inaugurazione della mostra dedicata alla storia della Roma e dei suoi presidenti nella sede dell'Unione dei tifosi romanisti nel quartiere Monti..!

Roma, Osvaldo: 'C'è un gruppo fantastico'..!


"Non è stato facile decidere di lasciare l'Espanyol però non mi sono pentito di aver scelto la Roma perché qui sono felice. Voglio però scusarmi con i tifosi spagnoli perché sono andato via nel modo sbagliato: volevo evitare di parlare a caldo e dire cose di cui mi sarei poi pentito". Così l'attaccante della Roma Osvaldo in un intervista a Mundo Deportivo: "Con i giallorossi mi trovo molto bene, ho trovato un gruppo fantastico. Speriamo di migliorare anche nei risultati. La città? Meravigliosa come Barcellona"..!

Roma, vice Burdisso: Savic l'uomo giusto..!

La Roma ha individuato il difensore giusto per sostituire l'infortunato Burdisso. Si tratta di Stevan Savic, difensore centrale 20enne del Manchester City molto promettente, arrivato in estate dal Partizan Belgrado ma utilizzato da titolare solo in una gara. Mancini sta seriamente pensando di cederlo in prestito all'estero e la pista giallorossa è una delle plausibili..!

giovedì 17 novembre 2011

Roma, verso Lecce: Luis Enrique testa la difesa..!

La Roma si è allenata oggi pomeriggio a Trigoria. Rientrati tutti i giocatori impegnati con le nazionali, restano da valutare le condizioni di Pjanic, in dubbio al pari di Greco, oggi di nuovo in gruppo. Pizarro è out, ancora problemi per Juan: il brasiliano ha lasciato anticipatamente il campo.
Luis Enrique ha provato molto gli schemi difensivi testando la coppia Cassetti-Heinze. Il ballotaggio, secondo quanto filtra da Trigoria, sembra riguardare proprio l'argentino e Kjaer, perché entrambi reduci da infortuni muscolari...!!!

Diarra chiama la Roma 'Ti voglio...'..!


Lassana Diarra ha detto che un trasferimento alla Roma sarebbe l'ideale, dopo aver ammesso di non voler stare al Real Madrid a scaldare la panchina.
Il 26enne centrocampista, voluto proprio da Mourinho nel 2010, ora è ai margini della squadra: C'è troppa competizione al Real Madrid. Non voglio rimanere in panchina ancora a lungo - ha detto, come riferito dai siti inglesi - il mio contributo potrebbe essere importante. Un progetto come quello della Roma potrebbe essere importante per me"..!

Roma, Taddei: Tra Psg e Premier..!


Rodrigo Taddei potrebbe lasciare la Roma a gennaio. Per il centrocampista brasiliano, la priorità è rappresentata dal club giallorosso, ma se la poca considerazione di Luis Enrique dovesse perdurare fino alla sosta natalizia, chiederebbe ufficialmente a Sabatini di essere ceduto.
Taddei vanta molti estimatori in Premier League e nei giorni scorsi c'è stato un sondaggio del Psg. Rodrigo ha un contratto con la Roma fino al 2014, in questa stagione è partito soltanto due volte con la maglia da titolare: a Milano contro l'Inter e a Novara, ovvero in due delle tre trasferte, nelle quali i giallorossi non hanno subito gol. Il valore del cartellino si aggira intorno i 4 milioni di euro..!

Ag. Ferrari: 'Roma destinazione gradita'..!

Tra i nomi circolati nelle ultime ore come possibili sostituti dell'infortunato Burdisso, desta sicuramente interesse e curiosità quello di Matteo Ferrari. Il difensore d'origine emiliana, nato nel dicembre del '79 in Algeria, ha già vestito in due occasioni la maglia della Roma: nel 2004/05 ( allenatori Prandelli, Voeller, Del Neri e Conti) poi nel 2007/08 (Spalletti), per un totale di 78 presenze e due gol. Nelle ultime due stagioni ha giocato in Turchia nel Besiktas, dal quale peró si è svincolato di recente. " Tra Ferrari e il Besiktas - dice il suo manager Gianni Corci a Vocegiallorossa.it - è in corso un arbitrato al TAS di Losanna per le sue spettanze. Ma se qualcuno lo chiamasse, entro 15-20 giorni sarebbe tesserabile senza problemi".
Quanto c'è di concreto circa un possibile ritorno del calciatore alla Roma?"Al momento non ci ha ancora chiamato nessuno".
Se Matteo ricevesse una chiamata dalla Roma?"Sarebbe senz'altro disposto a prendere in considerazione una proposta per tornare a giocare in serie A. Il rapporto con la Roma ha vissuto un po' su alti e bassi, ma penso si tratterebbe di una destinazione molto gradita per il ragazzo". .!

Roma-Milan: Borriello per Bonera..!



Per Bonucci la Juve vorrebbe ancora Juan, occhio a Gastaldello e Canini.Milan-Roma: Bonera per BorrielloIl grave infortunio di Burdisso (stagione finita) costringe i giallorossi a cercare con urgenza un altro centrale. Prende quota un clamoroso scambio con il Milan (che ha già bloccato Maxi Lopez ma...). Con i rossoneri si può parlare anche di Yepes. Tra gli svincolati c'è l'ex Matteo Ferrari. All'estero ideea Vertonghen e Dedé, già in piedi l'affare Uvini..!

mercoledì 16 novembre 2011

Roma: Emergenza a centrocampo..!

Luis Enrique avrà seri problemi a schierare il centrocampo della Roma, domenica prossima contro il Lecce. L'unico sicuro del posto è Daniele De Rossi, rientrato oggi a Trigoria dopo le amichevoli con la nazionale.
Gago tornerà soltanto venerdì dal Sudamerica e preoccupano le condizioni di Pjanic, reduce dall'eliminazione patita dalla Bosnia contro il Portogallo. Pochissime speranze per Greco e Pizarro, vittime di inforuni muscolari. Pronti Perrotta e Taddei..!

Roma, ciao Borriello: futuro in Francia..!



Marsiglia e Psg sondano il terreno per Marco Borriello: ieri il procuratore era in Francia. La Roma, suo malgrado, ha deciso di venderlo: non riesce a trovare spazio con Luis Enrique e quando utilizzato il suo rendimento non è stato all'altezza. Appena 202 minuti giocati, nessun gol. Ed un ingaggio che pesa. Moltissimo. Il centravanti napoletano guadagna 5,4 milioni a stagione. Il contratto fino al 2014.
Troppo per una società che ha deciso di abbassare il monte stipendi dall'80% al 60% dei complessivi ricavi. Sul giocatore c'è anche il Milan: proposta di prestito con diritto di riscatto, che non convince la Roma. DiBenedetto vuole i soldi cash. E subito. Almeno 8 milioni per ammortizzare la spesa della scorsa estate. I due club francesi ci stanno pensando, sopratutto il Psg molto vicino a formulare un'offerta ufficiale già quest'estate, prima che la Roma decidesse, per prudenza, di toglierlo dal mercato..!

Roma, Burdisso crack: Uvini alla finestra...!

Nicolas Burdisso tornerà domani in Italia, dopo gli esami che dovranno accertare la rottura dei legamenti del ginocchio sinistro. Se la diagnosi sarà confermata, l'argentino chiuderebbe qui la stagione. Nell'immediato sarà sostituito dal danese Kjaer nella partita contro il Lecce (in coppia con Heinze), mentre da gennaio Sabatini sarebbe costretto a tornare sul mercato per acquistare un centrale all'altezza.
Uno di questi è Bruno Uvini, in forza al San Paolo, già visionato in Brasile, dotato di passaporto comunitario. Sette miloni, però, sono tanti. Anche Casemiro potrebbe interpretare quel ruolo, ma un suo arrivo a gennaio è molto difficile da pronosticare..!

domenica 13 novembre 2011

Conferme su Tremoulinas..!



Sempre attivissima sul mercato la Roma, con Walter Sabatini sempre alla ricerca di nuovi colpi da piazzare. Nel mirino dei giallorossi, come anticipato da calciomercatoweb.it nelle scorse settimane, sarebbe finito soprattutto Benoit Tremoulinas, terzino sinistro francese del Bordeaux classe 1985. Secondo quanto riporta Il Romanista, la Roma avrebbe già pronta un’offerta da 5 milioni di euro da presentare al club francese per arrivare al giocatore. Tremoulinas continua a piacere anche alla Juventus..!

Mercato Roma..Ecco la lista della spesa olandese di Sabatini: tutti i nomi..!

Uno dei mercati maggiormente monitorati da Walter Sabatini per rinforzare la Roma è quello olandese. Il direttore sportivo giallorosso ha inserito sul proprio taccuino diversi nomi di calciatori che militano nell’Eredivisie, soprattutto per quanto riguarda la difesa e il centrocampo, e Calciomercatoweb.it ha deciso di farne una rassegna ruolo per ruolo. In difesa, van der Wiel e Vertonghen dell’Ajax piacciono sempre, anche se le richieste elevate dei lancieri e la concorrenza hanno indotto i capitolini a virare su altri obiettivi. A destra, guadagna posizioni Roberto Rosales del Twente, il cui agente ai nostri microfoni non ha escluso una partenza a gennaio e che potrebbe essere acquistato con 3-4 milioni di euro. A sinistra piace Erik Pieters, nazionale olandese di 23 anni il cui prezzo potrebbe, tuttavia, essere più alto in virtù del rinnovo fino al 2014 con il PSV firmato la scorsa primavera. Per quanto riguarda la mediana, un nome che sta guadagnando consensi è quello di Marco van Ginkel, classe ’92 del Vitesse (leggi qui il servizio dedicato a lui dalla rubrica Cmweb Talent Scout), per il quale i giallorossi potrebbero sfruttare la corsia preferenziale rappresentata dall’agente Rob Jansen, lo stesso di Stekelenburg. Un altro giovane che piace parecchio è Kevin Strootman del PSV. Classe ’90, questo centrocampista dal mancino micidiale si è già guadagnato le attenzioni di Inter e Manchester City, cosa che ha fatto crescere a dismisura la sua valutazione. Piace anche Siem De Jong dell’Ajax che, insieme al fratello Luuk del Twente, può essere proposto in Italia da Marco De Marchi, agente di Fabio Borini...!

martedì 8 novembre 2011

Allenamento Roma..Totti si è allenato con i compagni. Differenziato per Pizarro..!

A Trigoria si lavora nonostante la fortissima pioggia che si è abbattuta sul centro sportivo “Fulvio Bernardini”. Novità importantissima per Luis Enrique: Totti c’è. Il capitano si è allenato con il gruppo svolgendo l’intera seduta. I progressi mostrati la settimana scorsa si sono conclusi con il lavoro di oggi insieme ai compagni. Ancora assente Kjaer. Il danese non si è allenato con i compagni. Venerdì dovrebbe partire, sempre se avrà l’ok dai medici, per l’amichevole della Danimarca contro la Filandia che si disputerà martedì 15. Il giocatore è alle prese con un fastidio muscolare che verrà valutato nei prossimi giorni. Oltre a Juan e Borini, assente anche Pizarro per una distorsione al ginocchio. Il cileno è rimasto in palestra per svolgere lavoro differenziato ma dovrebbe recuperare per la partita contro il Lecce. Infine assenti anche i nazionali Burdisso, Gago, De Rossi, Osvaldo, Kjaer, Pjanic e Stekelenburg. Nuova seduta di allenamento domani alle 14..

Ore 14,30 - La squadra scende in campo. Presente anche Francesco Totti che si allena con il resto della squadra. L’allenamento è iniziato con una mezzora di ritardo a causa della forte pioggia che si abbattuta sul centro sportivo “Fulvio Bernardini”.
Ore 14,35 – Oltre ai nazionali, sono assenti Lobont, Juan, Borini, Pizarro e Kjaer. Il difensore danese a breve dovrebbe scendere in campo per svolgere lavoro differenziato..Ore 15 – Pizarro in palestra per eseguire lavoro differenziato. Nel frattempo, dopo aver effettuato qualche esercizio di riscaldamento con esercizi atletici e torello, la squadra sta facendo una partitella.
Ore 15,25 – La squadra rientra negli spogliatogli, l’allenamento è terminato.


PROSSIMA PARTITA: Roma-Lecce (20/11/2011 ore 20:45, Stadio Olimpico)INDISPONIBILI: Lobont (lesione muscolare), Borini (lesione muscolare 2° grado), Juan (lesione muscolare 1° grado)IN DUBBIO: Pizarro, KjaerSQUALIFICATI: -PROBABILE FORMAZIONE: (4-3-3): Stekelenburg, Rosi, Burdisso, Heinze, Josè Angel, De Rossi, Gago, Pjanic, Lamela, Bojan, Osvaldo. All.: Luis Enrique

MERCATO ROMA. Ag. Nicolas Lopez: “Domani saremo nella Capitale per firmare il contratto”..!

AG.NICOLAS LOPEZ SU ARRIVO A ROMA – Pablo Betancourt, procuratore di Nicolas Lopez, è stato contattato dalla redazione di ‘gazzettagiallorossa.it e dalla Redazione Sportiva di RADIOIES e ha parlato dell’arrivo del suo assistito nella capitale.
Quando sarete a Roma?“Domani in giornata arriveremo in città e incontreremo i dirigenti giallorossi”.
Che tipo di giocatore è Nico?“Lui è un calciatore a mio avviso eccezionale, a soli 18 anni è già stato abituato a giocare di fronte a migliaia di persone nel campionato uruguayano, è in grado di prendersi le sue responsabilità nonostante la giovane età. Io lo seguo da quando non aveva 14 anni e ne curo i suoi interessi da circa tre. Ho una certa esperienza in Uruguay visto che lavoro sul mercato da 15 anni e ho scoperto tutta la nuova ondata di giovani campioni, da Cavani ad Hernandez, fino a Ramirez. Anche Lopez ha delle doti paragonabili a i suoi illustri connazionali”.A chi si potrebbe paragonare?“Lui è molto veloce, rapido nello stretto, si inserisce bene in zona gol e fornisce diversi assist; assomiglia a Pato Aguilera e un po’ a Daniel Fonseca, non solo per i denti. Almeno questi erano gli appellativi che gli davano in patria”. Quale è la sua valutazione complessiva?“Il National di Montevideo lo aveva valutato 6 milioni di dollari; volevamo liberarlo a meno anche grazie ad una clausola ma il presidente del club ci ha fatto causa. Abbiamo vinto noi e siamo riusciti a prendere in mano la situazione. La Roma complessivamente lo pagherà circa 2 milioni di euro, di cui 1 subito alla squadra uruguayana e il restante in premi formazione e commissioni. Ha avuto anche risonanza il caso in Sud America perchè è stato il primo giocatore a liberarsi con clausola rescissoria dopo aver compiuto 18 anni”.
La Roma ha vinto la concorrenza di molti club?“Sul ragazzo c’erano Udinese, Palermo, Bologna e anche la Fiorentina, visto che Corvino dopo averlo visto giocare dal vivo, decise di offrire dei soldi. Però con Walter Sabatini c’era un rapporto particolare già dai tempi di Abel Hernandez, visto che aveva creduto al ragazzo nonostante qualche piccolo problema di salute cardiaca. La correttezza del Ds giallorosso mi ha fatto propendere per la Roma”.
I termini del contratto sono già stabiliti?“Domani parleremo con i Walter e metteremo tutto nero su bianco. Una percentuale del cartellino dovrebbe rimanere in mio possesso anche per il discorso degli extracomunitari, ma di tutti questi particolari ne parleremo al momento opportuno. Posso solo dire che il contratto del giocatore sarà basso (ride ndr) intorno ai 200.000 euro credo, con la possibilità di aggregarlo alla Primavera per la prima parte della sua esperienza romana, anche se secondo me lui è già pronto”..!

domenica 6 novembre 2011

Calciomercato Roma..Esclusivo: missione in Francia per i terzini..!

Uno degli obiettivi di mercato della Roma è quello di reperire dei rinforzi sulle fasce difensive da regalare a Luis Enrique. Secondo indiscrezioni raccolte dagli inviati francesi di Calciomercatoweb.it, degli emissari giallorossi sarebbero presenti al Velodrome di Marsiglia per seguire da vicino la partita di César Azpilicueta, terzino destro in cima alla lista dei desideri di Sabatini. Arrivato al Marsiglia nell’estate del 2010, vista la sua giovane età sarà difficile strappare sconti alla compagine francese. Alle 21 con ogni probabilità verrà seguito anche Tremoulinas del Bordeaux, impegnato nel difficile compito di fermare gli avanti del Psg, terzino accostato di recente anche alla Juventus..!

Roma, Osvaldo: 'Grandi in un campo difficile'..!

L'attaccante della Roma Daniel Pablo Osvaldo, parla ai microfoni di Sky Sport dopo il 2-0 dei giallorossi sul campo del Novara: "Siamo contenti perché è stato un grande risultato su un campo difficilissimo. Sono cresciuto molto e sto lavorando bene, mi trovo benissimo con allenatore e compagni e quando uno sta bene in campo gli riesce tutto più facile, anche sottoporta. Adesso spero di essere presente, ed importante, anche nella nazionale di Prandelli"..!

Roma, Luis Enrique: 'Con Bojan un uomo in più'..!



Il tecnico della Roma, Luis Enrique, parla ai microfoni di Sky dopo la vittoria per 2-0 a Novara: "Credo che l'atteggiamento nella seconda parte della partita è stato migliore. Dopo l'ingresso di Bojan avevamo un uomo in più in area".
"Faccio i complimenti a Greco e a Taddei che non giocava da molto tempo. Sono contento per i ragazzi ed i tifosi e anche per la mia famiglia che soffre un pò di più - aggiunge il tecnico giallorosso -. Bojan meglio quando entra a partita in corso? E' pura statistica, non credo gli piaccia entrare in campo a partita iniziata, è sempre meglio per un giocatore giocare 90 minuti"..!

Roma: Ecco chi è Nico Lopez..!

Dunque Nico Lopez alla Roma. Di solito quando Sabatini prende un giocatore, anche se molto giovane (l’uruguaiano ha 18 anni), è perché lo considera pronto già per la prima squadra. Certo è che la Roma per inserire Lopez nel reparto d’attacco a disposizione di Luis Enrique dovrà prima cedere qualcuno. Altrimenti il talentuoso trequartista potrebbe, come sta accadendo per il francese Nego acquistato l’estate scprsa, trascorrere i primi mesi giallorossi in forza alla Primavera. E allora sì che il gruppo di Alberto De Rossi, l’anno prossimo, potrebbe garantire alla prima squadra alcuni pezzi davvero pregiati, tutti più o meno già pronti al salto: basta pensare a Nego, Viviani, Verre, Caprari, Tallo e, appunto, Lopez.
LOPEZ - Ma chi è Nico Lopez? Scopriamolo. E’ soprannominato conejo (coniglio) per due motivi: perché veloce come una lepre, e poi perché ha i denti come un altro asso uruguiano, Daniel Fonseca. Nicolas è un vero gioiellino del calcio. Piccolino come tanti sudamericani famosi, velocissimo di piedi e cervello: è dotato di una tecnica sopraffina e ha grande senso della porta. Lopez nelle categorie in cui ha giocato fino ad ora ha distribuito gol e assist a grappoli, imponendosi di gran lunga come miglior talento giovane dell’Uruguay. Chi lo ha visto giocare lo ha definito un mix tra Aguilera e Fonseca. Lopez ha segnato al debutto, nel 3-1 del Nacional al Central Espanyol. (...) In quell’occasione c’era Vincenzo D’Ippolito, agente esperto del mercato uruguaiano e procuratore di Hernandez e Ramirez: «Mi ha colpito subito, nelle partite successive ha anche segnato una doppietta».
GOL - Mancino naturale, 12 gol in 7 partite nel torneo giovanile “La Punta Cup”, perso in finale contro i brasiliani dell’Internacional. Lopez è stato di gran lunga il miglior giocatore del torneo chiuso da capocannoniere, succedendo tra l’altro a Luis Suarez del Liverpool. Nicolas è cresciuto nel quartiere La Teja di Montevideo. Può giocare indifferentemente in tutti i ruoli dell’attacco o come trequartista. E’ bravissimo a smarcarsi senza pallone..!

sabato 5 novembre 2011

FURTO IN CASA JUAN.BOTTINO DA 40MILA EURO


ROMA - Brutta disavventura per il difensore brasiliano della Roma Juan. La notte tra giovedì e venerdì il calciatore giallorosso ha subito un furto in casa per un valore di circa 40mila euro. I ladri, entrati nella villa di lusso a due passi da Ostia attraverso una finestra, sono riusciti a portare via diversi oggetti preziosi, tra cui un orologio, un bracciale ed un paio di anelli. Al momento del furto il giocatore non era in casa ma è stato un vicino ad allertare i carabinieri dopo aver visto i malviventi darsi alla fuga. Secondo le prime indiscrezioni, gli autori del furto, molto probabilmente stranieri, non avrebbero incontrato particolari difficoltà ad entrare nella villa poichè l'allarme non era stato attivato. Non è la prima volta che i ladri entrano in azione nelle ville dei giocatori della Roma, in gran parte residenti nel triangolo di Roma Sud Palocco-Infernetto-Torrino. Il più clamoroso risale al 21 febbraio del 2010, quando due malviventi entrarono in casa del difensore Philippe Mexes. I rumori svegliarono la moglie del calciatore che si trovava sola in casa con i figli perchè il marito era in ritiro con la squadra a Trigoria. La donna accese le luci e notò due uomini fuggire dalla porta di ingresso dell'abitazione. Nel luglio di due anni prima due banditi armati rubarono l'auto a bordo della quale si trovava la figlioletta di poco più di un anno che dormiva nel sedile posteriore. La fuga durò pochi minuti, l'auto fu poi abbandonata. Sempre nel 2008 i ladri piombarono in casa di Marco Delvecchio a Casalpalocco, mentre l'anno successivo toccò ad un altro ex romanista come Sebino Nela, questa volta nel quartiere del Torrino. A novembre del 2010 l'ennesimo furto. A farne le spese fu il francese Menez nella sua villa dell'Axa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Guadagna da casa tua

beruby.com - Guadagna acquistando online