lunedì 31 gennaio 2011

AS ROMA:Capello, club A USA importante per calcio Italiano...!!!

''Una Roma in mano agli americani? Sarebbe importante per il calcio italiano. Sarebbe importante per quanto ho visto qui in Inghilterra con l'arrivo di stranieri come arabi e russi. Hanno fatto crescere il calcio inglese, le risorse sono importanti''. Lo ha detto a Gr Parlamento, Fabio Capello, ct dell'Inghilterra ed ex allenaore dei giallorossi.
Su un possibile ritorno di Franco Baldini a Trigoria: ''Non lo so, ha un contratto con la federazione inglese e non mi risulta per quanto sappia e per quanto mi abbia confidato''. Su Totti: ''E' un giocatore che quando riceve la palla a 30 metri dall'area di rigore e' sicuramente il piu' bravo in Italia e tra i piu' bravi in Europa. Bisogna conoscere bene le sue condizioni fisiche. Con il calcio attuale non e' ipotizzabile non potersi allenare bene tutti i giorni. Ipotizzabile un Totti lontano da Roma? no, non credo, e' un uomo da Roma''.
Sulla corsa al titolo, per Capello, ''sono in quattro per lo scudetto comprese Roma e Napoli oltre all'Inter e al Milan che vedo piu' avanti. Si concludera' tutto all'ultimo respiro''.
Il ct dei 'Tre Leoni' parla poi del capitano della Juventus. ''Del Piero? La classe non ha eta', ma se il migliore in campo e' Del Piero vuol dire che gli altri latitano. Ibra? L'ho voluto alla Juve lo volevo alla Roma ma non ci siamo riusciti. E' un grande giocatore, maturato alla Juve, che fa la differenza, ha forza, qualita' e quando gli dai la palla per la difesa e' un problema''...!

Un calciomercato speciale per la Roma che nelle prossime ore potrebbe conoscere i suoi nuovi proprietari...!!!

Non c'è solo il calciomercato dei giocatori ad impazzare in queste ore, perchè nella capitale potrebbero essere ore decisive per la cessione della Roma. Oggi alle 18, infatti, scadrà il termine fissato da Unicredit e dall'advisor Rothschild per la presentazione delle offerte di acquisto.
In vantaggio restano gli americani della cordata guidata da Thomas di Benedetto, che nelle ultime ore è scesa da 2.00 a 1.75. Nettamente più staccate le altre due soluzioni: a 15.00 c'è Aabar Group, il gruppo arabo che precede di 5 punti Giampaolo Angelucci.
Ai tifosi giallorossi non resta che sperare che il progetto che presenteranno gli acquirenti sia serio. Giovedì scorso, subito dopo la gara di Coppa Italia contro la Juve, il coordinatore delle risorse umane del club, Giampaolo Montali, aveva detto di vedere nella cordata americana una ventata di aria nuova pronta a portare nel mondo del calcio qualche novità importante.
La
squadra è ancora in corsa in tutte le competizioni e, nonostante qualche grana di spogliatoio rapidamente archiviata, può far bene e alzare al cielo uno o più trofei. Ranieri e i suoi restano concentrati sul lavoro che c'è da fare sul campo. Ma una vittoria importante sarebbe proprio quella di mettere fine alla situazione societaria che si è venuta a creare in questi anni...!

domenica 30 gennaio 2011

BOLOGNA-ROMA si potrebbe recuperare il 23 febbraio. La squadra giallorossa torna nella Capitale in treno...

Bologna-Roma riprenderà dal 15' minuto, precisamente da dove è stata interrotta. E si ripartirà con la stessa lista di gara. Quindi Borriello che era in tribuna non ci sarà, mentre potrà essere utilizzato Menez che alla fine era in panchina. Secondo le ultime indiscrezioni, la gara potrebbe essere recuperata il 23 febbraio.
Intanto la squadra giallorossa rientra nella Capitale in treno. In zona mista l'addetto stampa Elena Turra lo ha detto chiaramente a Ranieri: 'Abbiamo il treno'..!

TOTTI SCHERZA: ´Oh c´abbiamo 34 anni noi..!

Francesco Totti ha sempre la battuta pronta. nel tunnel che conduce agli spogliatoi, mentre fuori nevica copiosamente, si rivolge a Di Vaio scherzando: 'Oh, c'abbiamo 34 anni noi, eh', riferendosi alle condizioni climatiche difficili. L'arbitro Banti non riesce a trattenere le risate.

Calciomercato Roma, scambio Eduardo-Doni: le ultime...

Le voci di uno scambio di portieri tra la Roma e il Genoa si sono raffreddate negli ultimi giorni, ma secondo Calciomercato.it potrebbe avvenire domani un incontro tra i direttori sportivi Capozucca e Pradé per riparlare dell'operazione Doni-Eduardo. Il 'meeting' tra i due era programmato per venerdì, ma Pradé non si è presentato, restando a Roma e disertando anche la partita di Coppa Italia dei giallorossi.

sabato 29 gennaio 2011

Ranieri: "A Bologna sarà difficile. Il mio futuro? La Roma ha la priorità" ...!!!

"Come noi, anche loro non pensano ai problemi societari ma si sono concentrati sul campo. Per questo mi aspetto una gara molto ma molto difficile". Così Claudio Ranieri ha presentato in conferenza stampa la partita di domani con il Bologna.
"Affrontiamo una squadra bella, fresca", ha continuato il tecnico, "noi abbiamo giocato l'altra sera con poco tempo per recuperare, ma non voglio attenuanti". Ranieri si è poi soffermato sui singoli: "Perrotta è uno di quegli esempi che la società vuole avere: parla poco, si allena sempre, è sempre generoso. E' un professionista eccellente. Menez ha talento ma può dare ancora tanto perché ha delle potenzialità inespresse. Totti sta molto bene, così come Juan, che è tornato quello di sempre. Comunque tutti i ragazzi tengono particolarmente alla maglia e questa è una cosa importante". Infine, interrogato sul suo futuro, Ranieri ha risposto: "Ho un contratto e vado avanti così. Poi Dio vedrà e provvederà. Certo tra la proposta di un'altra squadra e quella della Roma, la Roma ha la priorità. Anche a differenza di offerte, Roma è Roma"...!!!

Stellari...!!!

E’ possibile fare più grande questa Roma qui? Dico questa Roma di Torino, questa Roma che spezza i cuori e gli avversari, che toglie il respiro e il sonno. Che ci fa gettare tutti sotto le docce negli spogliatoi del dopo impresa a gridare «Chi non salta è uno stronzo è, chi non salta…» E’ possibile farla maestosa e imponente più di oggi? Se la si volesse rendere imbattibile per un decennio, basterebbe veramente poco.
 Qualche piccolo aggiustamento sontuoso di mercato, e il gioco sarebbe fatto. Anche se oggi non saprei proprio chi lasciar fuori dei miei eroi di Trigoria. Io non ho una lira per comperare la mia squadra. Se avessi i soldi per farlo lo farei senza alcun dubbio. Non per fede. Per investimento. Perché investire in queste maglie restituisce in cambio il potere sul mondo. E’ una pozione magica.
E’ l’elisir dell’eterno amore e della giovinezza senza fine. Mettete un neo zelandese freddo e distaccato davanti alla tv, portatelo allo Stadio, e ve ne renderete conto. Portate un giapponese in curva e impazzirà di gioia. Disponete cinque poltrone in un salotto americano, fateci sedere i futuri possibili acquirenti della Società, e vedrete nei loro occhi brillare sete di possesso. Da ieri sera l’America siamo noi. Il posto dove andare, dove investire vita e finanze. Lo è sempre stata in realtà. La statua della Libertà contro ogni potere e sopruso agonistico e non. E se si alzano gli occhi al cielo in queste notti romane, sia pur fredde, si sente Dio cantare come Venditti, e una stella farsi più vicina e cucibile...!!!

MERCATO ROMA: scambio Cigarini-Brighi..

Cigarini potrebbe tornare al Napoli da Siviglia dove sembra non trovare spazio. Secondo napolitoday.it, i partenopei, a quel punto, potrebbero proporre alla Roma uno scambio con Brighi, dopo le parole dell´agente del centrocampista giallorosso che ieri si esprimeva così:  ´In caso di addio, si parlerebbe di un prestito con diritto di riscatto a fine stagione..!

mercoledì 26 gennaio 2011

Coppa Italia, Juventus-Roma: la probabile formazione giallorossa ...!!

Torna la Coppa Italia e la Roma di Claudio Ranieri deve affrontare la trasferta di Torino contro la Juventus di Gigi Del Neri, gara unica valida per la qualificazione alle semifinali del torneo.
Il tecnico giallorosso non avrà a disposizione il capitano Francesco Totti, che deve finire di scontare la squalifica inflittagli in seguito al calcio dato a Mario Balotelli nell’ultima partita della scorsa edizione del torneo. Indisponibile anche il brasiliano Adriano che è stato sottoposto ad un intervento alla spalla in seguito all’infortunio subito durante il derby con la Lazio nel turno precedente di Coppa Italia.
Il tecnico di San Saba dovrebbe perciò schierare la Roma secondo il modulo 4-4-2, con Julio Sergio tra i pali, nella linea difensiva a quattro Marco Cassetti prenderà posto sulla destra, il francese Mexes, autore di un’ottima prestazione nelle ultime gare, in coppia accanto a Nicolas Burdisso, mentre il norvegese John Arne Riise si collocherà a sinistra.
La cerniera di centrocampo vedrà Daniele De Rossi in posizione centrale accanto a Leandro Greco, mentre Matteo Brighi e Fabio Simplicio si sistemeranno ai lati. Davanti la coppia d’attacco sarà formata da Jeremy Menez e Mirko Vucinic. In panchina dovrebbero trovare posto il brasiliano Doni, Castellini, Juan, Aleandro Rosi, Rodrigo Taddei, Simone Perrotta e Marco Borriello.

Convocati per la Juve, c'è Borriello...!!!

C'è anche Marco Borriello tra i 20 convocati dal tecnico Ranieri per la sfida di domani sera contro la Juventus. La punta anche questa mattina si è allenato a parte, ma è comunque disponibile per l'importantissima trasferta di Torino.
Questa la lista dei convocati: J. Sergio, Borriello, Brighi, G. Burdisso, N. Burdisso, Cassetti, Castellini, De Rossi, Doni, Greco, Juan, Lobont, Menez, Mexes, Perrotta, Riise, Rosi, Simplicio, Taddei, Vucinic..!!!

Mercato Roma e Genoa, esclusivo: Doni favorevole a scambio con Eduardo..!!!

ROMA - Doni-Eduardo si può fare. Altre conferme sulla trattativa in corso sull'asse Genova-Roma, sono state raccolte dalla nostra redazione. Le nostre fonti, hanno infatti confermato quanto preannunciato:  che il ds giallorosso Pradè incontrerà quello del GenoaCapozucca, il prossimo venerdì  Sempre secondo quanto appreso da Calciomercato.it, il portiere brasiliano del club di Trigoria, gradirebbe il trasferimento nel capoluogo Ligure...!

Calciomercato Roma, Loria piace alla Samp..I blucerchiati sono alle prese con tanti infortuni nel reparto difensivo e pensano al giallorosso..!!!

Gli infortuni che hanno colpito il reparto arretrato della Sampdoria potrebbero spingere i blucerchiati a tornare sul mercato: secondo indiscrezioni riportate da 'SkySport' l'obiettivo dei doriani porterebbe il nome di Simone Loria: il centrale difensivo della Roma non trova spazio con Ranieri e potrebbe essere ceduto..!

martedì 25 gennaio 2011

MERCATO ROMA, AG. VUCINIC: ´Mirko sta bene a Roma e per la società giallorossa è incedibile...!!!

Mirko Vucinic è, in questi giorni, al centro di molte voci di mercato. Alcune indiscrezioni lo vedrebbero al centro di uno scambio con la Juventus, che offrirebbe Iaquinta. Il procuratore del calciatore, Alessandro Lucci, a goal.com esordisce: 'Tutto falso'.
Ecco le altre parole dell'agente:..
La Roma ha ricevuto offerte per l´attaccante? "La Roma lo ritiene incedibile e rimane nella capitale fino a giugno. I giallorossi non accettano nessun tipo di trattativa con nessun club".
Almeno può dirci se qualche società s'è fatta avanti per averlo. Si parlava della Juve... "Essendo incedibile la Roma non ha nessuna intenzione di sedersi al tavolo della trattativa. Anche se dovesse arrivare qualche offerta i giallorossi non la prenderebbero nemmeno in considerazione"
Il ragazzo si trova bene a Roma? "Si. Perché me lo chiede?".
Non è che ci sono problemi con Ranieri visto il gesto di stizza per qualche sostituzione o qualche panchina di troppo? "Assolutamente nessun problema. Il ragazzo sta bene a Roma e ci rimane".
Qualche trattativa già avviata per qualche suo assistito? "Per il momento non si muove nulla, non c'è nulla di concreto"..!

Platini: "Menez gioca bene. Se continua così, magari va in nazionale"..!!

“Menez ora gioca bene con la Roma. Se verrà in Nazionale? Non sono io il ct. Poi deciderà Laurent Blanc. Se farà ancora bene con la Roma… magari va in Nazionale e fa due gol contro l’Italia". E' così, tra il serio e il faceto, che si è espresso in un'intervista a Sky Sport il presidente della Uefa, Michel Platini, parlando di Jeremy Menez..!!

Roma, Borriello lavora ancora a parte..!!!

 Anche oggi Marco Borriello ha svolto lavoro differenziato a Trigoria, centro di allenamento della Roma. Il bomber giallorosso non si è allenato neppure ieri a causa di una botta rimediata sabato sera durante l'impegno casalingo della sua squadra, che ha superato per 3-0 il Cagliari. La presenza del numero 22 romanista per il match di giovedì (ore 21) all'Olimpico' di Torino contro la Juventus in Coppa Italia rimane dunque in dubbio...!!!

lunedì 24 gennaio 2011

Antunes verso il Livorno...Vìtorino Gabriel Pacheco Antunes è vicino al Livorno: nelle prossime ore si potrebbe chiudere...!!!

L'indiscrezione lanciata da Alfredo Pedullà nella giornata di ieri sta trovando conferme in queste ultime ore. A quanto pare, Roma e Livorno, stanno parlando per far trasferire il portoghese Antunes alla squadra toscana. Il club di Spinelli era già in contatto con la Roma per Loria (che però sembra più vicino al Modena), ma evidentemente tra una chiacchiera e l'altra è nata l'idea. Il Livorno avrebbe chiesto il giocatore in prestito con diritto di riscatto: la Roma, per ora, si è detta d'accordo solo nel caso in cui l'opzione per il diritto di riscatto in favore del club toscano fosse di circa 500.000 €. Nelle prossime ore ci saranno altri contatti, che dovrebbero essere decisivi...!!!

Quando s’inventa una notizia, nessuna smentita viene accettata…

E' normale, non è bello, ma è normale. Quando ci s'inventa una notizia di sana pianta, bisogna in qualche modo portarla avanti, cercare di rafforzarla, nel tentativo di difendere la propria buona reputazione (o presunta tale). Personalmente non lo faccio e diffido da questo tipo di comportamento. Proprio per questo motivo vorrei chiedere ai giornalisti di Studio Sport, della Gazzetta dello Sport e via dicendo, di darsi una regolata. A parte il fatto che la trattativa Vucinic-Iaquinta/Amauri è stata inventata di sana pianta, altro che contatti e rifiuto. Pradè, ieri, ha detto che Vucinic è incedibile, che rimarrà al 100% e che di uno suo trasferimento, non se ne parla nemmeno. Non so cosa come si fa a mandare un'indiscrezione per cui la Roma fosse disposta ad uno scambio di prestiti fino a Giugno...ovviamente con Vucinic, uno dei propri uomini più in forma, più decisivi e più costosi. Per chi? Per due giocatori in tremenda difficoltà...ma si, mi sembra un'idea geniale. Di fantasia ce ne vuole. Era scoppiato il caso Vucinic...c'è stato un confronto con Ranieri, le dichiarazioni di Mirko nel dopopartita contro i cugini laziali, ma nonostante questo, il caso sembra non essere rientrato. Da metà dicembre, si sono susseguiti: caso Pizarro, Totti, Adriano, Mexès ed ora Vucinic. Ogni settimana è un caso.
Ehi! Giornalisti in crisi, siete in cerca di notizie?? Speculate sulla lotta per il posto da titolare tra i portieri, sulla tristezza di Castellini, sulla tristezza di Burdisso, su quella di Taddei, su quella di Menez (l'altro giorno gli si è rotta l'Xbox 360, non riesce a stare senza) e sulla lite tra Antunes e Loria, perchè non si sono divisi la vincita della scommessa. Ce ne sono ancora tanti di casi! Approfittatene! Tutto ad un prezzo bassissimo...la rottura delle nostre...!!!

MERCATO ROMA, BRONZETTI: ´Se la Roma decidesse di vendere Menez ci sarebbero 35 milioni dietro l´angolo...!!!

Ernesto Bronzetti, consulente di mercato di Roma e Milan, nonchè vero e proprio guru delle compravendite sull'asse Spagna-Italia, ospite nella puntata de La Domenica Sportiva di ieri sera, ha rivelato un interessante retroscena legato al nome di Jeremy Menez: ´Io a Rosella Sensi nemmeno gliene parlo perché so che non lo cederà mai, ma se la Roma decidesse di vendere Menez troverebbe almeno 35 milioni dietro l´angolo. Ci sono tre o quattro club europei tra i più importanti che stanno seguendo il francese´. Bronzetti ha poi parlato anche di Vucinic e Mexes "Anche Vucinic e Mexes hanno richieste, ma la dirigenza romanista non venderà nemmeno loro. La Roma voleva vendere Baptista e Cicinho e adesso Doni e basta"

domenica 23 gennaio 2011

Mercato Roma e Genoa, in ballo uno scambio di portieri...!!!

Il portoghese Eduardo ha dimostrato durante la sua breve militanza in Italia di essere un portiere quantomeno un po' allegretto. Diverse papere lo hanno scalzato dal posto di titolare nel Genoa, che infatti ora sta chiudendo per Marchetti, sostituto perfetto. Ma Eduardo resterebbe un esubero, per giunta scontento, per questo si sta pensando ad uno scambio con la Roma che converrebbe ad entrambe le squadre. Secondo 'La Gazzetta dello Sport' sarebbe pronto un affare che porterebbe Doni in rossoblu ed Eduardo in giallorosso. Entrambi dovrebbero sudare per guadagnarsi il posto, ma quantomeno uscirebbero da situazioni scomode che non piacciono per nulla neppure alle due societa'...

" Mo se ride"...!!!

Dammi tre punti e poi chiedimi tutto. Perché questo 3-0 in casa che ti dà la libertà di sognare, ti racconta un’altra cosa importante: che la Roma s’è ripresa la Roma. Di questo Roma-Cagliari serale ci sono due momenti più importanti dei gol fatti da due campioni del mondo e da uno che un giorno lo diventerà sicuramente. Il primo è sull’1-0 quando stavamo soffrendo a inizio ripresa e lo stadio invece di borbottare e malumoreggiare s’è messo a cantare forte quel "voglia di stringersi un po’..." che fece da colonna sonora alla splendida, commovente, maledetta parte finale dello scorso campionato. Era come se la gente avesse capito che questa squadra andava accettata con tutti i suoi limiti.
Non era solo un incitamento nel momento del bisogno, ma quasi un aderire a quello che in definitiva è diventato un progetto, e lasciarsi indietro un passato fatto quasi esclusivamente di polemiche: questa Roma sa volare - e lo dimostra il gol di Menez fatto con le ali e non con le gambe - ma in qualche maniera deve andare in apnea, mischiarsi alla terra, mettersi dietro la linea della palla, ripartire, prendere la rincorsa per farlo. È stata un’accettazione della realtà, e quando si fa così si costruisce sempre qualcosa di importante, si va avanti. È stata veramente la voglia di stringersi un po’.
La stessa che ha dimostrato Marco Borriello quando è uscito che non era neanche metà ripresa e la partita era sempre e solo su quell’1 a 0: prima ha applaudito il pubblico e poi - con un’impercettibile deviazione della sua traiettoria - si è diretto verso l’allenatore. La voglia di stringersi un po’ e di stringersi le mani. Così alla fine è arrivato anche il "cinque" del capitano con Ranieri. Questo Roma-Cagliari ha questo sapore enorme: l’aver serrato i ranghi, l’aver accettato di stare definitivamente sullo stesso fronte, magari in trincea, ma tutti insieme. Con quelli che partono dalle retrovie che vincono la battaglia (il 70% ddelle volte dice Ranieri), con chi è sceso in campo disposto a stare lì anche solo per preparare il terreno agli altri, con chi difende che attacca - la straordinaria elegante potenza bionda di Mexes che colpisce la traversa a un attimo dalla fine - con chi attacca che difende - la generosità tutta romanista del capitano che rientra al novantesimo minuto sulla propria trequarti rincorrendo un Ragatzu qualsiasi. Quando è così il cerchio si chiude: Francesco Totti non segnava in campionato all’Olimpico proprio dalla partita col Cagliari. Erano nove mesi, il tempo di un parto, visto che questa, la sua-la nostra, è una straordinaria infinita storia di amore. Eccolo, il valore in più.
Se la Roma abbraccia se stessa come ha fatto ieri sera, visto i giocatori e il Capitano che ha, può arrivare là dove ognuno di noi ha sempre sperato, voluto, preteso, meritato. Con tutto quello che è successo, con tutto quello che s’è detto, con tutto quello che s’è sprecato, siamo a tre punti dal primo posto, una partitina-ina-ina, siamo nei quarti di finale della Coppa Italia - dove ci siamo già presi la soddisfazione più bella - negli ottavi di Champions League con una grande possibilità di arrivare fra le prime otto d’Europa. Almeno. Abbiamo vinto i due derby di stagione, abbiamo battuto i campioni del Mondo e i vicecampioni d’Europa, il Milan a San Siro... E l’impressione è che il bello sia appena cominciato. Ieri la Roma ha detto che nessuno ha voglia di perderselo, ha fatto l’appello e tutti hanno risposto presente. Ora si tratta solo di stringersi un po’...!!!
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon

sabato 22 gennaio 2011

Roma-Cagliari, Ranieri: "I nostri tifosi compensano distacco da Inter e Milan"...!!!

 La Roma straccia il Cagliari 3-0, e il tecnico Claudio Ranieri raggiunge i microfoni di Sky Sport per dichiarare: "Faremo di tutto per smentire Cellino, che ha dichiarato che non siamo da scudetto. Credo che la Roma sia tra le 4-5 squadre attrezzate per la vittoria finale, anche se Inter e Milan hanno rose impressionanti. Mi ero un po' spaventato all'inizio del secondo tempo, perché eravamo larghi in difesa, ma per il resto il centrocampo è stato lodevole, e bravi tutti in generale. In questo momento schiero queste formazioni, perché considero quanto possono darmi e quanto dovranno darmi in futuro i miei atleti. Stiamo giocando ogni 3 giorni, e sfruttare il meno possibile i giocatori più veloci - come Menez e Vucinic - ho la teoria che durino di più. E' la prima volta che la nostra rosa è così competitiva, ed è logico che tutti vogliano giocare, ma devono entrare nel meccanismo che la Roma può diventare forte con una rosa ampia. E' un passaggio duro da digerire, ma sono convinto che i frutti arriveranno".
"La tempesta? Non c'è mai stata - ha chiarito Ranieri -. Qualcuno ha un comportamento particolare, e giustamente i giornalisti fanno il loro lavoro (ride, ndr). Gli equilibri di uno spogliatoio sono molto delicati, e lo spogliatoio romanista è formato da bravissimi ragazzi che marcano la via. Non possiamo seguire tutte le voci di mercato, perché altrimenti saremmo i primi a rimetterci. La squadra ha assorbito il concetto, e noi dobbiamo dare sempre il massimo. Con i tifosi, sempre dalla nostra parte, possiamo fare qualcosa in più: non siamo competitivi come Inter e Milan, ma con dei tifosi così tutto può succedere".
Per chiudere, una disamina sui 7 giorni appena passati, e sulla 'vendetta' consumata con i sardi: "Il Cagliari ci aveva fatto 5 gol all'andata, anche se scaturiti da palle inattive e contropiedi, ma volevamo chiudere bene la settimana dopo aver battuto il Cesena e aver vinto il derby contro la Lazio".!!!

Roma-Cagliari, Montali: "Vi spiego l'esultanza di Menez"...!!!

 Il dirigente giallorosso Gian Paolo Montali ha raggiunto i microfoni di Sky Sport nel postpartita di Roma-Cagliari 3-0. Interrogato sul gesto di Menez, che al momento di esultare si è portato l'indice alla bocca per invitare al silenzio, Montali ha spiegato: "L'esultanza di Menez? Gli ho chiesto spiegazioni. Lui aveva un gruppo di amici francesi nel pubblico a cui ha detto di stare zitti, perché sostenevano che non facesse mai gol. Credo che meriti di tornare in Nazionale, e vedrete che sarà convocato di nuovo. Noi lavoriamo ogni giorno per far capire ai giocatori che, se vogliamo diventare ambiziosi e grandi, dobbiamo accettare l'attuale situazione"..!

Magica Roma, 3-0 al Cagliari e secondo posto ...!!!

Una Roma bella e gagliarda stende 3-0 il Cagliari e sale al secondo posto in classifica. A segno Totti su rigore (gol numero 250 in carriera), nella ripresa raddoppia Perrotta con un tap-in. Strepitoso il 3-0 di Menez, che dribbla Agazzi in uscita a scarica in porta. In attesa delle partite di domani, la Roma è seconda in classifica a 3 punti dal Milan capolista...!!!

Daniele Conti e la sfida infinita contro la Roma...!!!

La vittoria sulla Roma, all'andata, resta il migliore exploit del Cagliari di questo campionato. Era il 12 settembre 2010 e al Sant'Elia finì 5-1 per i rossoblù contro una Roma ridotta in dieci, per gran parte dell'incontro, per l'espulsione di Burdisso, autore di un brutto fallo su Daniele Conti. Già, fu proprio il figlio di Bruno il grande protagonista, nel bene e nel male, di quella sfida. Sì, sempre lui quando s'incrociano i destini di padre e figlio Conti. E sicuramente lo vorrà essere anche sabato sera, all'Olimpico. Daniele, capitano del Cagliari e ormai bandiera del club sardo, contro il capitano giallorosso, amico-nemico, Francesco Totti. All'andata fu un bellissimo gol al volo di Daniele a portare in vantaggio il Cagliari, dopo pochi minuti. Fu sempre lui a procurarsi il rigore del nuovo vantaggio (dopo il momentaneo pareggio di De Rossi) che portò anche all'espulsione di Burdisso, con Conti costretto ad uscire in barella e papà Bruno che abbandonò il suo posto sulla panchina di Ranieri per accompagnare il figlio in ospedale. Quella partita finì poi in goleada per la squadra guidata allora da Bisoli.
IL RITORNO - Di sicuro, sabato, la Roma vorrà prendersi la sua rivincita dopo quella batosta, ma dovrà fare i conti - è proprio il caso di dirlo - con la voglia matta di Daniele di non sfigurare davanti al suo ex pubblico, lui che non ha mai fatto sconti a papà Bruno. Nato a Roma ma "adottato" dalla Sardegna, Daniele ormai si sente cagliaritano a tutti gli effetti, anche se l'accento romano non l'ha certo perso. È arrivato a Cagliari a 20 anni, nella stagione 1999/2000. Ora ne ha compiuto 32 e con la maglia rossoblù ha collezionato 310 presenze e 33 reti, tra serie A e B. E il figlio maggiore, che si chiama Bruno come il nonno, non si perde una partita del padre Daniele e allo stadio indossa sempre la maglia del Cagliari, con buona pace del nonno campione del mondo. La Roma, in casa Conti junior, si tifa solo nelle coppe, in campionato viene prima il Cagliari. A fare lo scherzetto al vecchio amore giallorosso, ormai Daniele ci ha preso gusto, segnando sempre gol speciali, anche se il primo gol in serie A - quello che non si scorda mai - lo ha segnato proprio con la Roma, il 5 dicembre 1998, all'Olimpico contro il Perugia, e proprio sotto la Curva Sud. Quella Curva che sabato spera di evitare l'ennesimo scherzetto.

Totti, il Cagliari nel mirino per sbloccarsi...!!!


Torna Totti è non è una partita come le altre. Torna e ritrova il Cagliari, contro il quale ha segnato il suo ultimo gol all’Olimpico. Sembra una vita fa, era la penultima giornata dello scorso campionato. La Ro­ma vinse grazie alla doppiet­ta del suo capitano nel fina­le. Due gol, il secondo su ri­gore, realizzati in quattro minuti. Quest’anno Totti è fermo a quota due in cam­pionato, entrambe le reti se­gnate in trasferta. Su rigore contro la Juventus e su azio­ne a Palermo. Stasera il ca­pitano ci riprova, ha smalti­to un leggero fastidio alla co­scia destra accusato giovedì e ieri ha svolto tutto l’allena­mento con grande intensità.
L’INCROCIO - Torna Totti e ri­trova Roberto Donadoni, l’allenatore del Cagliari, per un biennio commissario tec­nico della Nazionale, con il quale il rapporto non è mai sbocciato. Mancanza di fee­ling, scarsa disponibilità al dialogo, fatto sta che Totti non è più tornato in azzurro. La sua ultima presenza è quella del 9 luglio 2006 a Berlino, quando alzò la Cop­pa del mondo. Dopo l’espe­rienza di Donadoni alla gui­da del club Italia, i due si so­no incrociati una volta sola. Era il 4 ottobre del 2009 e non è una data che Donado­ni ricorda volentieri. Fu la sua ultima volta sulla pan­china del Na­poli, che per­se all’Olimpi­co dopo esse­re passato in vantaggio con Lavezzi. Una doppiet­ta di Totti aprì la crisi del Napoli e De Laurentiis esonerò Donadoni. Al suo posto subentrò Mazzarri, un brutto colpo per l’ex c.t. I due si sfiorarono negli spo­gliatoi. Un freddo “ciao” “ciao”, un botta e risposta di un attimo...!!!

venerdì 21 gennaio 2011

Calciomercato Roma, esclusivo: le ultime su Birsa...!!!

Nella giornata di ieri indiscrezioni dalla Francia paventavano un interessamento della Roma per il 24enne centrocampista esterno sinistro Valter Birsa. Fonti vicine al giocatore raccolte da Calciomercato.it hanno tuttavia escluso che lo sloveno possa approdare alla corte di Ranieri nel mercato di gennaio: il giocatore, però, andrà in scadenza di contratto con l'Auxerre a giugno e non è escluso che i giallorossi provino a prenderlo a costo zero per la prossima stagione.!

Godiamo ancora come i RICCI...!!!

Ci risiamo. Come diamo fastidio lì in alto, dove l’aria è pesante e l’ossigenazione dei cervelli è più complicata, s’inventano qualche cosa. In questo caso la splendida pensata è stata quella di farci giocare la carta della Coppa Italia a Torino, contro la Juve, di giovedì, e non il giorno prima, come sarebbe stato logico, visto che la domenica successiva la nostra agenda di appuntamenti ci segnala l’impegno improrogabile di campionato a Bologna.
E il mercoledì seguente il turno infrasettimanale col Brescia. Poi a seguire i grandi scontri con Inter e Napoli e la Champions. Forse un po’ di riguardo nelle scelte di calendario lo si potrebbe usare con i Ricci. O no? Domani c’è da ricevere Donadoni ed altri rossoblù sardi. Tutti ci vogliono insomma. Non facciamo a tempo a lavare e mettere a posto piatti e bicchieri che già ci vogliono far sedere a tavola. E’ come per la lunga no stop gastronomica delle feste di Natale. Fortuna che abbiamo stomaci capienti. E l’appetito non ci manca. Fortuna che ci alleniamo a divorar polli. Ma, detto questo, anche i Ricci hanno diritto a qualche ora di digestione tranquilla...!!!

Ranieri: "Scudetto? E' difficile ma lotteremo" ...!!!

"Credo che la Roma sia attrezzata per lottare con Milan e Inter. E' difficile, ma a me le cose difficili piacciono, mi piace lottare e voglio che i miei giocatori la pensino ugualmente". Così Claudio Ranieri durante la conferenza stampa pre-Cagliari.
Sulla sfida con i rossoblù, il tecnico ha commentato: "Il Cagliari è una squadra forte, compatta, con buone individualità, come Daniele Conti, che è un grande giocatore. Donadoni sta facendo bene e noi dovremo fare una grossissima partita". Tornando al discorso scudetto, Ranieri ha detto: "L'Inter è la squadra da battere. Leonardo ha ridato entusiasmo a tutto l'ambiente". Il tecnico di San Saba ha poi parlato del momento della squadra, in particolare dei suoi attaccanti: "Si stanno abituando all'idea del turn-over, scenderà in campo chi è più in forma". Infine, interrogato sulla questione contratto, Ranieri ha così risposto: "Non sono per nulla preoccupato. C'è un contratto e lo devo rispettare fino all'ultimo. Sono tornato a Roma dopo 35 anni e vorrei rimanere. Non è facile stare qui ma a me intriga molto, perché voglio vincere qualcosa con la Roma"...!

giovedì 20 gennaio 2011

Tutti pazzi per Mirko Vucinic...

Un giocatore che piace a tutti è di proprietà della Roma, quel Mirko Vucinic che è entrato nei pensieri di Inter e Juventus. Ranieri, tecnico dei giallorossi, ha affrontato l’argomento Vucinic e come portavoce della società di Trigoria ha di fatto tolto dal mercato il montenegrino che dopo la reazione alla sostituzione a Cesena sarebbe entrato nei pensieri di molti club fra i quali l’Inter e la Juve. Piace a Moratti per la sua Inter Vucinic ma da Roma giungono conferme sulla conferma di uno degli uomini più importanti dell’organico di Ranieri. Nonostante la Roma e Vucinic siano legati da un contratto fino al 2014, l’Inter non si è arresa ma sarà difficilissimo strappare il si dei giallorossi per uno come Vucinic. Mesi fà anche il Chelsea di Ancelotti dimostrò il suo forte interesse per l’attaccante giallorosso ma la resistenza posta in atto dalla dirigenza della Roma ha rispedito al mittente qualsiasi richiesta. La Roma non venderà Vucinic, almeno per il momento! Questa è la strategia che la società di Trigoria ha in mente per blindare la punta montenegrina, uno dei migliori giocatori ed al tempo stesso quello che maggiormente potrebbe avere mercato. Ieri la Juventus, oggi l’Inter ma la Roma resiste all’attacco per Mirko Vucinic. blackjack on line

Mexes prolunga a breve, Milan ormai lontanissimo...!!!

Philippe Mexes e la Roma stanno in queste ore concludendo il loro affare che va ormai avanti da mesi: le due parti stanno ultimando i definitivi dettagli per siglare il prolungamento del contratto che legherà il francese alla Roma fino al 2015. Per il Milan significherà abbandonare definitivamente il francese! Su Mexes, nelle ultime settimane, sono stati insistenti, le voci che giungevano da Milano e da Londra. Infatti sul difensore della Roma è stata forte la richiesta dell’Arsenal e del Milan ma pare che la volobtà del francese è prevalsa su tutti e su tutto. Mexes e la Roma firmeranno il prolungamento del contratto che scadeva il prossimo giugno e Mexes ha rinunciato di fatto alla possibilità di non rinnovare accordandosi già in questo inverno con qualche club prestigioso. Quello che succederà dopo il rinnovo fra la Roma e Mexes non è certo, in molti credono che la Roma è nelle intenzioni di vendere il francese e di guadagnare un bel po di euro. Mexes è un giocatore che ha messo in mostra un attaccamento ai colori giallorossi davvero unico, da parte del calciatore c’è la ferma volontà di chiudere la carriera alla Roma, la dirigenza giallorossa sarà un domani, dopo il rinnovo chiaramente, con la stessa intenzione?

P-O-K-E-R....!!!


Noi abbiamo nuovamente vinto. Loro hanno ancora perso. Noi andiamo avanti. Loro salutano e se ne vanno. Che oramai sia una consuetudine lo ricorda De Rossi piegando il pollice all’interno del palmo della mano e salutando, novello Giulio Cesare, i tifosi più belli del mondo. Cesare, il comandante romano più tattico di tutti i tempi.
 E all’ennesima disfatta laziale, non a caso, è stato determinante il contributo del nostro comandante Claudio proprio sul piano tattico. Un primo tempo a sorpresa con Adriano e Borriello, statici gladiatori, ha stranito gli aquilotti. Che hanno consumato molta energia. Poi sono entrati gli arcieri a cavallo Menez e Vucinic e la Lazio ha sbragato, aprendosi come un’albicocca di cui Simplicio ha fatto un solo boccone. La Roma ha dimostrato che quando ci crede davvero non può che vincere, anche con un filo di gas. I ragazzi di Reja invece, dopo aver dato un calcio in faccia a Burdisso e non essersi fermati dopo un fallo su De Rossi, pensando furbescamente e poco sportivamente di trarne vantaggio, si interrogano da ore sulla sfortuna che li perseguita. Qualcuno dica loro che la fortuna bacia gli audaci, non i bari. Qualcuno dica loro che tifando Inter e regalandosi a Moratti, macchia indelebile, si sono inimicati non solo il fato, ma anche il Dio Pallone. Che già non li poteva vedere da prima.
Share Link:
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Guadagna da casa tua

beruby.com - Guadagna acquistando online